Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Cosmopolis - Danilo Zolo

Dopo il crollo dell'Unione Sovietica e la fine del bipolarismo, l'idea di una unificazione politica e giuridica del pianeta si è andata progressivamente affermando. La crescente interdipendenza dei fattori politici ed economici - si sotiene - esige una governance globale come alternativa all'anarchia, alla "guerra civile planetaria", al terrorismo. Occorrono istituzioni internazionali che siano capaci di contenere le turbolenze dei mercati finanziari, attenuare le differenze dello sviluppo economico, correggere gli squilibri ecologici, reprimere i conflitti locali, proteggere i diritti umani attraverso l'isttuzione di Corti penali internazionali.

Ispirandosi a una concezione ealistica e complessa dei rapporti internazionali, Danilo Zolo sottolinea i rischi impliciti nella prospettiva cosmopolitica. Nonostante il suo idealismo universalistico essa tende a coincidere con le strategie "imperiali" delle grandi potenze industriali, in particolare degli Stati Uniti. 

E finisce per giustificare l'uso sistematico della forza militare per garantire la stabilità egemonica dell'ordine mondiale.

Feltrinelli, 2008

224 pp. 

 

 

La paga dei padroni - G. Dragoni e G. Meletti

Il sultanato - Giovanni Sartori