Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Diari di Praga - Abel Posse (Ilisso)

Nei mesi tra il 1966 e il 1967 Ernesto "Che" Guevara è in clandestinità a Praga per prepararsi alla prossima, fatale avventura rivoluzionaria. Abel Posse lo segue mentre si aggira nelle strade e nei caffè della città antica travestito da pacifico borghese, riflettendo sul suo percorso di uomo che ha avuto il privilegio di fare la Storia. Ai Diari di Praga il Comandante affida le riflessioni, i dubbi sul presente e il futuro della rivoluzione comunista, le infinite contraddizioni che lo tormentano, agendo come un profeta le cui azioni vogliono disperatamente evitare un futuro in cui nè il socialismo nè il capitalismo daranno una risposta al desiderio di libertà dell'uomo.

Proponendo questo aspetto della sua personalità, Posse restituisce al Comandante la poesia e l'umanità sacrificate nella pratica rivoluzionaria, includendo fra gli scrittori latinoamericani che "hanno superato i filosofi e i politici arentai nelle ideologie".

Ilisso, 2005

L'invenzione dell'economia - Serge Latouche (Arianna editrice)

Ahmadinejad - Kasra Naji (Edizioni Clandestine)