Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

RASSEGNA STAMPA DEL 30/09/2008


a cura di Arianna Editrice

Indice

Politica e Informazione

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

Articoli

Politica e Informazione

  • di Carlo Gambescia
      WASHINGTON - La Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha bocciato il pacchetto da 700 miliardi di dollari approntato dal Tesoro per salvare il sistema finanziario americano. E' mancato il quorum per un pugno di voti. I contrari sono stati 228, i favoreli 205. Per far passare il provvedimento erano necessari 218 voti favorevoli. La notizia ha fatto sprofondare Wall Street: il Dow < ... segue
  • di Gian Antonio Stella
    Il bello del calcio è che, qualche volta, può accadere l`impossibile: la Corea del Nord che batte l`Italia, l`Algeria che batte la Germania, Israele che batte la Russia. Il brutto dell`università italiana è che troppo spesso accade l`impossibile. Come all`Università di Bari, dove un concorso del 2002 dichiarò idonea alla cattedra l`aspirante docente Fabrizia Lapecorella, che aveva zero < ... segue

Ecologia e Localismo

  • di Marinella Correggia
    Un esperimento giuridico inusitato, un salto nel futuro: la scelta del biocentrismo per la sopravvivenza del pianeta. L'Ecuador sarà il primo paese al mondo ad avere una legge che garantisce ai fiumi, alle foreste, all'aria veri diritti legali. Se gli ecuadoriani domenica voteranno in favore della Nuova Costituzione, entrerà in vigore nel paese una legge già approvata che appunto cambierà lo < ... segue
  • di Stefano Fusi
    Fonte: edilibri
        SIAMO SICURI DEGLI OGM?   In libreria il testodel massimo esperto mondiale, Arpad Pusztai   Arpad Pusztai, Susan Bardocz, La sicurezza degli OGM, Edilibri   I consumatori sono in grande maggioranza contrari, ma si torna a proporre di inserire nuovi prodotti OGM nell’agricoltura e quindi nei prodotti alimentari. Ne sappiamo abbastanza? Possiamo stare < ... segue
  • di Raffaella Rose
      Il post che segue è il primo di una serie che si prefigge semplicemente di condividere riflessioni sulla Decrescita Felice fatte da persone di ogni estrazione e credo religioso facenti parte del Movimento. La scelta di iniziare con il punto di vista Buddista è il nostro modo di attestare la massima vicinanza a chi è perseguitato per motivi religiosi nella sua terra ed ha visto calpestati < ... segue
  • di Teresa Tranfaglia
      Alimenti per celiaci e trash food: perché preferire cibi integrali e biologici nella dieta celiaca.Il seguente articolo è tratto dalla rivista Consapevole 16. Miscugli di fecola di patata, amido di riso, amido di mais, farina di soia digrassata, isolato proteico di pisello, emulsionante E 471, semi di guar, carragenani, oli idrogenati: ecco alcuni degli elementi che si trovano nei cibi < ... segue

Economia e Decrescita

  • di Pam Martens
      Wall Street sta collassando non per i prestiti ipotecari spazzatura o per la mancanza di capitale, e meno ancora per l'eccessiva valutazione: questi sono solo sintomi. Wall Street sta collassando perché è necessario che ciò avvenga: deve crollare per consentire agli Stati Uniti di sopravvivere. L'economista Joseph Schumpeter l'ha definita distruzione creativa: una situazione in cui modelli < ... segue
  • di Pierluigi Paoletti
      Le parole che Bush ha pronunciato alla nazione http://tv.repubblica.it/copertina/mutui-bush-parla-al-paese/24465?video non lasciano spazio a dubbi, la situazione è davvero critica. Ad avvalorare questo quadro oggi la notizia che il debito pubblico americano ha superato il PIL (15.000 mld di $ contro i 14.300 del PIL) < ... segue
  • di Ilvio Pannullo
    Per pochi voti, il Congresso Usa non ha approvato il piano di salvataggio proposto da Bush. E' l'ultima grande sconfitta politica per l'amministrazione e le sue ricette economiche. Del resto, oltre ai cadaveri politici, la crisi dei mutui sub-prime continua a lasciarsi alle spalle cadaveri finanziari svuotati oramai di ogni valore. La prima a cadere fu la Nothern Rock, nel < ... segue
  • di Rinaldo Gianola
    L’incalzare degli eventi alimenta ogni paura e purtroppo la memoria e la statistica ci riportano alla depressione del 1929 al grande crac del 1987 o alla paura planetaria seguita all’11 settembreE adesso cosa succederà? L’amministrazione Bush chiude il suo fallimentare mandato incassando un no bipartisan del Congresso al piano finanziario da 700 miliardi di dollari destinato a salvare i mercati.La < ... segue
  • di Uriel
    Fonte: Wolfsteep
      Il rifiuto del congresso di spalmare sull'economia mondiale il disastro americano ha portato al panico tra i farlocchi della finanza. Il motivo non e' quello che ci raccontano i giornali, ma un altro: se il governo USA rifiuta da salvare il culo a loro, tantomeno e' probabile che sotto il rigore del patto di stabilita' ci possa essere qualcosa come un "piano Paulson" qui in Europa. < ... segue

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

  • di Tiberio Graziani
    La riaffermazione della Russia quale attore mondiale, insieme alla poderosa crescita economica dei due colossi eurasiatici, Cina ed India, pare aver definitivamente sancito, nell’ambito delle relazioni internazionali, la fine della stagione unipolare a guida statunitense e posto le condizioni, minime e sufficienti, per la costituzione di un ordine planetario articolato su più poli. Un < ... segue
  • di Enrico Galoppini
      Questo libro – che raccoglie una serie di articoli pubblicati dall’Autore tra il 1999 e il 2007 – è un tentativo d’inquadrare storicamente e culturalmente il fenomeno dell’islamofobia, spiegandolo non solo come una delle tante facce che può assumere il “pregiudizio”, ma come una necessità irrinunciabile nell’ambito di una vasta campagna propagandistica occidentale volta a creare l’idea < ... segue
  • di Franco Cardini
        Caro dottor Romano, siccome in quanto medievista mi occupo dei rapporti tra Europa e mondo musulmano, negli ultimi anni sono stato costretto, volente o nolente, ad ampliare i miei interessi e a tentar di costruirmi una qualche modesta competenza anche nelle questioni attuali. Dirigo altresi una rivista, “La Porta d’Oriente”: e cio aumenta le mie responsabilita. Recentemente, ho < ... segue
  • di Israel Shamir
      Sette anni dopo l’11 settembre, assistiamo ad un altro, più grande e ancor più godibile crollo, quello della piramide finanziaria americana. Ci sono voluti circa vent’anni per costruirla; ma il suo crollo ha richiesto solo poche settimane. Lasciamo da parte le chiacchiere ipocrite: è uno spettacolo meraviglioso, senza se e senza ma. I mercati azionari americani vivevano il loro boom durante < ... segue
  • di Carlo M. Miele
    Stallo nei colloqui di pace, crescita esponenziale degli insediamenti ebraici in Cisgiordania, e aumento delle aggressioni dei coloni israeliani ai danni dei palestinesi. Tutti elementi questi che potrebbero costituire la base per una nuova rivolta palestinese, a più di venti anni dallo scoppio della prima Intifada e a otto dall’inizio della seconda.A sostenerlo è il quotidiano israeliano < ... segue

Cultura, Filosofia e Spiritualità

  • di Francesco Lamendola
    Fra il 1961 ed il 1965 il celebre psichiatra americano Ian Stevenson, allora direttore dell'Istituto di Parapsicologia dell'Università della Virginia (materia che già mezzo secolo fa era oggetto d'insegnamento accademico nella post-moderna società americana, mentre da noi era, ed è, tuttora rigorosamente tabù, presso quasi tutti gli atenei) si recò per ben quattro volte in Alaska, per motivi di < ... segue
  • di Francesco Lamendola
        Come è noto, Dante colloca gli operatori di frode nei due cerchi più profondi dell'Inferno, l'ottavo e il nono, con questa differenza: che nell'ottavo sono puniti coloro che peccarono contro il prossimo che stava in guarda, nel nono coloro che peccarono contro quanti si fidavano. Questo secondo genere di fraudolenti è, poi, distribuito in quattro zone del fiume (o piuttosto nel lago) < ... segue
  • di Claudio Risé
      Si è discusso moltissimo di grembiulini, e di maestro unico. Argomenti importanti, che però toccavano aspetti relativamente esterni al «core business» della scuola: gli allievi, e la loro capacità/disponibilità ad apprendere. Come si fa ad insegnare qualcosa a un bambino, e poi a un adolescente? A quali condizioni lo studente si rende disponibile ad apprendere, organizzare le idee, mettere < ... segue
  • di Giovanni Di Martino
        C’è una tra le riforme della neoministra Mariastella Gelmini [ nella foto a destra] che non mi sento di criticare, si tratta del ritorno al maestro unico. Almeno non mi sento di criticarla in linea di principio, perchè nella scuola di oggi potrebbero esserci uno o sessantacinque maestri per classe, e il prodotto è sempre lo stesso, un branco di somari, provare per credere. < ... segue
  • di Mario Grossi
      Tutto ebbe inizio con un diverbio. Avevo da poco acquistato uno di quei televisori che i venditori vantano come ultrapiatti e discutevo con mia moglie perché volevo vedere una partita di rugby, mentre lei si voleva immergere voluttuosa in uno di quei programmi di cucina in cui cuochi, rinominati chef, istruiscono i malcapitati telespettatori. Da quelle scorie nacque un iniziale < ... segue
  • di Tradizione Solare
      Per comprendere a fondo le modificazioni di coscienza che accadono sulla soglia del sonno è bene ancora una volta meditare su quanto si osserva nei regni della natura. I minerali appaiono come morti1. Le pietre come ossa di uno scheletro sono inerti, soggette alla forza di gravità e al lavorio di trasformazione della materia. A midsummer night’s dream I vegetali invece mostrano la < ... segue
  • di Marco Tedeschini
    Giovanni Ferretti (a cura di), Fenomenologia della donazione           In occasione della pubblicazione italiana dell’importante saggio di Jean-Luc Marion, Étant donné. Essai d’une phénoménologie de la donation (Puf, Paris 1997; trad. it. R. Caldarone, Dato che. Saggio per una fenomenologia della donazione, Sei, Torino 2001) è stato organizzato, presso il < ... segue
  • di Francesco Alberoni
    E un solo errore può distruggerlo Passare da un partner all’altro non serve a nulla Un tempo in un villaggio tutti sapevano tutto di tutti. Se arrivava uno straniero gli occhi erano puntati su di lui ed era impossibile avvicinarlo senza che gli altri ne venissero a conoscenza. L’individuo aveva rapporti con poche persone: i familiari, gli amici, i parenti, gli abitanti del paese. Era in questo < ... segue

Storia e Controstoria

  • di Andrea Veronese
      Il Rotolo di Kirkwall è uno dei teli massonici più rinomati. Esso è stato chiamato così perché molti lo ritengono un tappeto da distendere a terra, mentre altri lo considerano da tempo un telo concepito per essere appeso alle pareti come un arazzo. Il Rotolo di Kirkwall, o Rotolo d’istruzione di Kirkwall, è quasi sicuramente il più antico manufatto di questo genere che ci sia pervenuto. < ... segue
  • di Associazione Celtegh Medhelan
        Per gli architetti e gli scultori contemporanei, il triskell non è altro che una forma decorativa, un motivo ornamentali da porre sulle facciate delle chiese. La sua origine e la sua storia sono tuttavia poco conosciute; la sua utilizzazione limitata e il suo simbolismo praticamente inesistente, anche se le sue radici affondano nel più profondo della notte dei tempi, della coscienza < ... segue
  • di Sergio Romano
    LA "TERRIBILE ARCHEOLOGA" CHE CREÒ LO STATO IRACHENO Ho letto che l'Iraq, come Stato, fu un'invenzione di Gertrude Bell. Profonda conoscitrice del Medio Oriente, questa donna dalla vita avventurosa e affascinante, alla fine della Prima guerra mondiale, dopo la sconfitta dell'Impero Ottomano, ebbe dagli inglesi l'incarico di disegnare i confini di uno Stato che ancora non esisteva sulle carte < ... segue
  • di Alberto Gallo
      Nonostante siano passati più di sessant’anni dalla fine della guerra, la Resistenza non conosce pace. Ma se il dibattito su questa controversa pagina di storia ha spesso coinvolto politici, storici e giornalisti del nostro Paese (si pensi al Sangue dei vinti di Giampaolo Pansa, pubblicato solo pochi anni fa, che ha riaperto la disputa con grande successo di vendite), questa volta la < ... segue

I nostri Editori

RASSEGNA STAMPA DEL 01/10/2008

RASSEGNA STAMPA DEL 29/09/2008