Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Perché dicono no al decreto (Archivio Fini: per abbonati)

L'Indipendente del 16 Luglio 1994

L’evidente affanno di Di Pietro nel leggere il comunicato di forfait del pool di Mani Pulite, quel respiro rotto, quella voce sempre sul punto di incrinarsi, esprimevano l’indignazione di un uomo semplice ed onesto che si sente preso in giro e non ha armi per replicare se non quella dell’harakiri. È stata proprio questa semplicità, e quasi naïveté, contadina che ha permesso a Di Pietro, durante il processo Cusani, di non perdersi nelle chiacchiere degli imputati, che cercavano di mascherare le proprie responsabilità dietro il consueto fumo del politichese, e di riportare, col suo innato buonsenso, i fatti al loro giusto posto per cui, nel rozzo ma efficace “dipietrese”, il furto diventava, finalmente, furto, la corruzione corruzione, il taglieggiamento taglieggiamento. (...)

Continua a leggere: entra nella parte riservata o abbonati e sostieni La Voce del Ribelle.

I nostri Editori

RASSEGNA STAMPA DEL 29/10/2008

RASSEGNA STAMPA DEL 28/10/2008