Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Rassegna Stampa del 05/11/2008

Indice

Politica e Informazione

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

Articoli

Politica e Informazione

  • di Marco Milioni
        Sapevo che bluffava. Ma quando Giulio Tremonti, poco prima delle ultime elezioni politiche, si era messo a parlare della "globalizzazione selvaggia" del "mercatismo" e della "profonda debolezza" della politica rispetto ai poteri forti, mi era stato simpatico. Un simpatico e goffo birbone. Il giorno di Ognissanti 2008, ovvero Halloween per i < ... segue
  • di Andrea Marcon
         Da uno passato dal Manifesto al Corriere della Sera e quindi a Rai Uno non c’è da aspettarsi niente di buono. Con quella sua faccia da secchione che fa tanto bravo ragazzo che piace alle nonnine, ieri Gianni Riotta si è tuttavia superato: il suo Tg1 è andato in onda con il simbolo della bandiera americana sopra il logo del telegiornale. < ... segue
  • di Carlo Gambescia
    Per chi si accontenta della forma (un nero alla Casa Bianca) e di alcune vaghe promesse ( come quella di alzare le tasse sui ceti abbienti) la vittoria di Barack Obama è una svolta.Ma si tratta di una svolta che ha riguardato - e riguarderà - tutti gli americani?Dal punto di vista elettorale, pur non avendo ancora dati precisi sull’affluenza, sembra abbia votato il 55/60 per < ... segue
  • di Miguel Martinez
     Pare che sia il dovere di ogni blogger del pianeta dire la sua sulle elezioni statunitensi. Uno, non so quanto la vittoria di Barack Obama indichi il tramonto del razzismo. Dopo quello che i repubblicani hanno fatto agli Stati Uniti - non parliamo del resto del mondo - la gente avrebbe anche votato per un marziano tutto blu.Due, Barack Obama ha decisamente una faccia più simpatica di < ... segue
  • di Enrico Piovesana
    Barack Obama, la guerra e la pace. Rispetto a George W. Bush sarà diverso? Il suo slogan, Change, cambiamento, non significa la fine della 'Gwt', la Guerra Globale al Terrorismo, ma solo un cambiamento dei campi di battaglia su cui verrà d'ora in poi combattuta. Un cambio di rotta che tra l'altro, merita sottolinearlo, il 'Comandante in Capo' in pectore Barack < ... segue

Ecologia e Localismo

  • di Stefano Montanari
               L’uomo saggio non si stupisce mai. Evidentemente io saggio non sono perché continuo a stupirmi.Dopo settecento e passa conferenze in giro per l’Italia, libri, articoli, un blog, una rubrica fissa alla radio (Radio Circuito 29 è locale ma si sente su Internet anche al Polo Sud) più altre partecipazioni < ... segue
  • di Marcello Pamio
       I Premier dei paesi dell’Unione Europea, cioè l’Unione oligarchica dei banchieri, sono impegnati a promuovere cibi geneticamente modificati e stanno preparando una campagna mediatica senza precedenti per diffondere culturalmente e colturalmente questi cibi in tutto il continente!  A rivelarlo è il quotidiano britannico Independent on Sunday, che ha < ... segue
  • di Marco Boschini
    Il nostro “Viaggio nell’Italia dei Comuni a 5 stelle” ci porta oggi a Correggio, un comune di 24.000 abitanti della Provincia di Reggio Emilia.In questo paesone della bassa reggiana, celebre per aver dato i natali al pittore rinascimentale Antonio Allegri, detto appunto il “Correggio” (ma anche allo scrittore Pier Vittorio Tondelli e a Luciano Ligabue), da qualche < ... segue

Economia e Decrescita

  • di redazionale
    Fonte: alternativamente.info
    PremessaLa crisi finanziaria attuale ha dimostrato le contraddizioni e la vulnerabilità dell'economia globale lasciando intravedere, in prospettiva, serie conseguenze sull'economia reale. Da tempo, anche nel nostro paese, abbiamo assistito a numerosi scandali ai danni dei cittadini ( vedi caso Parmalat, titoli venduti per buoni, ecc ). Elio Lannutti, fondatore < ... segue
  • di Vincenzo Comito
    Fonte: sbilanciamoci
    Concentrazione delle banche, livello di indebitamento, squilibri tra Usa e Cina: come le "soluzioni" in atto pongono le premesse dei prossimi giganteschi problemiIl grande storico Immanuel Wallerstein, intervistato qualche settimana fa a proposito delle attuali difficoltà economiche e finanziarie del mondo, ha affermato di essere convinto che si tratti di una crisi terminale del < ... segue
  • di Jean Paul Fitoussi
    Il capitalismo sotto la «tenda a ossigeno». L’espressione è di Joseph Schumpeter, e sta a designare l’economia mista, le cui condizioni a suo parere non potevano che essere flebili. Fu contro quest’anomia che la cosiddetta rivoluzione conservatrice diede battaglia, alla svolta degli anni 1970-1980.  A un dato < ... segue
  • di Ulrick Beck
     Molti capitalisti anglosassoni stanno diventando fautori di un dirigismo di Stato di stampo cineseNel mio libro Conditio Humana. Il rischio nell'Età Globale (Laterza) metto a confronto tre situazioni di rischio globale: il cambio climatico, il terrorismo e il sistema finanziario, in vista del loro storico potere di cambiamento. Devo tuttavia dire che molte delle cose che ora < ... segue
  • di Michel Chossudovsky *
     Sergei Lavrov, ministro russo degli Esteri, ha annunciato che il Brasile, la Russia, l’India e la Cina «coordinano i loro sforzi per superare la crisi finanziaria».Questa dichiarazione suggerisce che, al prossimo vertice di Washington, i quattro paesi si troveranno a confronto con l’alleanza dominante, USA-UK-UE, che impersonerà gli interessi bancari. “ < ... segue
  • di redazionale
     Un pugno di giorni ancora e la Banca d’Italia - quell’ente-mostro (che era) di diritto pubblico ad honorem (1936) e che è stato ri-trasformato in spa con il nuovo Statuto del 2006 - celebrerà, si fa per dire, il mezzo mandato del governatore Mario Draghi.Come vedete - purtroppo: potenza dei media di regime... - tutti il governatore è un uomo mondano. Ed ha il < ... segue
  • di redazionale
    Fonte: sbilanciamoci
    www.sbilanciamoci.info   l'economia com'è e come può essere   invitano all'incontro che si terrà venerdi 7 novembre 2008, ore 17 Sala della Fondazione BassoVia della Dogana Vecchia, 5, Roma Finanza e potere Cosa cambia negli Stati Uniti e in Europa Intervengono Pascal Petit, Université de Paris 13 e Cepremap-Cnrsautore di < ... segue

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

  • di Jean-Michel Vernochet
      La finzione dell'Europa unita, suscettibile o capace di parlare di una stessa via si è spezzata in occasione delle divergenze profonde apparse tra il Presidente Sarkozy e il Cancelliere Merkel quanto alla strada e ai mezzi per risolvere o contenere la crisi finanziaria ed economica. Simili discordanze erano già apparse l'estate scorsa tra le due < ... segue
  • di redazionale
    Fonte: mastermatteimedioriente
    www.mastermatteimedioriente.itNella “Sala blu” del Comune di Roma, Lungotevere de Cenci 5Venerdì 7 novembre, ore 17Ferdinando Pellegrini inviato del GR – RAIparlerà su: LE ARMI DI DISTRUZIONE DI MASSA DI SADDAM E LA DEMONIZZAZIONE DI HEZBOLLAH: DUE DISINFORMAZIONI "PERFETTE" PER DUE TRAGICHE GUERREPER DISPONIBILITA' DI POSTI E CREDITI TELEFONARE ALLA < ... segue
  • di Marco Montemurro
     L’accordo di cooperazione nucleare stipulato tra Stati Uniti e India è stato definitivamente approvato. Una delle ultime mosse dell’amministrazione Bush è stata condotta a termine il 10 ottobre quando il ministro degli affari esteri indiano, Pranab Mukherjee, ha firmato ufficialmente il trattato con la presenza del Segretario di Stato statunitense Condoleezza Rice. < ... segue
  • di Apcom
    Niente titoli sui giornali e passanti sorpresi da domande su votoSarà la paura per la situazione della sicurezza che attanaglia ancora la città; sarà per le preoccupazioni per la congiuntura economica; potrebbe darsi che si tratti di una vecchia paura di parlare di vicende che succedono all'estero ereditata dai tempi di Saddam Hussein che puniva severamente chi apostrofava < ... segue
  • di Manuel Zanarini
      Nei giorni scorsi è ripresa la guerra civile tra Tutsi e Hutu nell’Est del Congo, al confine con il Ruanda.La regione orientale della nazione africana, il Nord Kivu, è da sempre teatro di scontri etnici che coinvolgono tutte le nazioni limitrofe, e vede come sfondo il conflitto tra le etnie Tutsi e Hutu. La loro rivalità si può far risalire alla fine < ... segue

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

  • di redazionale
    Fonte: walkingclass.blogspot.com
    Wie oft? Quante volte? Quanto spesso? Era la domanda più frequente tra le donne che si incontravano per strada nella Berlino martoriata del 1945, nei giorni, nelle settimane, nei mesi dell’occupazione sovietica, quando i russi sfondarono sul fronte orientale e presero la capitale del Reich in fumo, quartiere dopo quartiere, strada dopo strada, casa dopo casa. E con la città < ... segue
  • di Ettore Mo
         Grazie al libro Dai nostri inviati, di Lorenzo Cremonesi, Ettore Mo ripercorre gli anni pionieristici dei primi inviati speciali del nostro giornalismo: Luigi Barzini, Cesco Tomaselli, Vittorio Beonio Brocchieri e Dino Buzzati, che scrissero tutti fra il 1880 e il 1945 per il “Corriere della Sera”.La figura dell’inviato fu impiegata fin dalla nascita < ... segue

I nostri Editori

Affondato al terzo colpo (Archivio Fini: per abbonati)

Avviso agli abbonati: è in arrivo il numero due, Novembre 2008 (il primo numero è invece esaurito)