Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

RASSEGNA STAMPA DEL 04/12/2008

a cura di Arianna Editrice

Indice

Politica e Informazione

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

Articoli

Politica e Informazione

  • di Chiara Spagnolo
    Un’attività finalizzata a bloccare le inchieste “Poseidone” e “Why not” e a “disintegrare” professionalmente il sostituto procuratore Luigi de Magistris. Un complotto bello e buono, secondo la Procura della Repubblica di Salerno, ordito da una parte della magistratura catanzarese in concorso con politici e imprenditori, con l’obiettivo di < ... segue
  • di Giuseppe Guastella
    Le accuse della Forleo in un libro: «Indagare sulla destra va bene, ma se cambi colore di caimano ti fai male»Clementina Forleo (Emblema)«Fino a Tangentopoli, e fino a qualche anno fa, il problema era dell’indipendenza della magistratura dal potere politico, adesso è dell’indipendenza del magistrato rispetto alla magistratura ». Il «singolo < ... segue
  • di Manuel Zanarini
     Ci risiamo, il Governo prende un provvedimento e l’Opposizione attaccando agitando il conflitto di interessi e la libertà di espressione, per non parlare delle solite urla per la scomparsa della democrazia in Italia e l’instaurazione di un regime fascista.Il provvedimento in questione è l’elevazione al 20% dell’I.V.A. per le tv a pagamento. Premetto che < ... segue
  • di Michele Orsini
    Fonte: generazione europa
       Il conflitto d’interessi di Silvio Berlusconi, dal momento preciso della sua discesa in campo, è stato sempre evidente. Tutti hanno promesso di risolverlo una volta al governo, ma nessuno ha finora mantenuto la parola data. Nemmeno ci hanno provato. Forse perché il bipolarismo è una farsa e PD e PdL sono solo simulacri di due partiti contrapposti, in < ... segue
  • di Pietro Citati
    Tutto cominciò, credo, verso l' inizio degli anni cinquanta. Allora, un noto specialista americano in pubblicità venne incaricato di studiare il comportamento delle massaie nei nuovi supermarket. In un angolo, nascose una macchina da presa che avrebbe registrato i movimenti delle palpebre delle massaie mentre si aggiravano tra i reparti. Dal ritmo dei battiti egli poteva desumere < ... segue
  • di Giuseppe Giaccio
       All’indomani dell’11 settembre 2001 dopo il quale, secondo la retorica ufficiale, il mondo non sarebbe stato più quello di prima, gli statunitensi scoprirono con sgomento che il sogno americano continuava ad avere dei nemici. La sconfitta militare del nazismo prima e quella incruenta del comunismo sovietico poi, l’aprirsi della Cina al capitalismo e al < ... segue

Ecologia e Localismo

  • di Simona Galasso
     Più di 3mila istituzioni e oltre 450 milioni di persone coinvolte in tutto il mondo.Sono questi i numeri forniti dal Micro Banking Bullettin sul settore della microfinanza, una realtà in espansione che ogni anno consente l'accesso al credito di soggetti vicini alla soglia di povertà, altrimenti impossibilitati a ricevere alcuna forma di finanziamento. E' uno < ... segue
  • di Patrizia Cortellessa
     Cosa sta succedendo a Singur dopo l'abbandono di Tata Motors (partner strategico della Fiat) e del suo sogno di costruire in quell'area la famosa automobile low cost Nano? Quale futuro si trovano davanti i contadini che si sono opposti strenuamente al progetto e non hanno accettato alcuna compensazione in cambio della requisizione della terra? E coloro che avevano più o meno < ... segue
  • di Riccardo Mostardini
         Oggi fa abbastanza freddo, nella penisola di Wagga-wagga (Australia). E allora, come la mettiamo con il global warming? È evidente che è solo una bufala. Inoltre, va bene che molte masse glaciali sono in diminuizione, ma il ghiacciaio Taku (Alaska) sta aumentando di massa. E’ quindi lampante che il surriscaldamento globale non esiste. E come la mettiamo < ... segue
  • di Gian Antonio Stella
     Quell’idea balzana di risparmiare sul risparmio energetico il governo se poteva davvero risparmiare. Compriamo all’estero l’88% dell’energia, siamo schiavi dei capricci dei padroni del gas e del petrolio e consumiamo quanto Turchia, Polonia, Romania e Austria messe insieme.   E in questa situazione il pacchetto «anticrisi» va a togliere proprio < ... segue
  • di Andrea Bertaglio
    Ecco che l’ennesima ipocrisia del governo più surreale e subdolo della storia italiana (e vuol dire tanto, anche solo per il numero e la risma di quelli che si sono succeduti o avvicendati finora nel nostro paese), si manifesta in tutta la sua grandezza e genialità. Dopo aver fatto sapere a tutta l’Europa che noi non vogliamo essere in grado, come al solito, di rispettare < ... segue
  • di Ignazio Maiorana
    La crisi economica sta facendo saltare tanti posti di lavoro. Saremo costretti a chiedere agli stranieri di ritornare nei loro Paesi perché i lavori più umili ritorneremo a farceli noi. Gli sbarchi clandestini sulle coste siciliane, automaticamente, non avranno ragion d’esistere.Berlusconi con i suoi “consigli sugli acquisti” invita la popolazione a consumare, a < ... segue

Economia e Decrescita

  • di Truman BUrbank
       Il capitalismo pisciò A volte può essere utile il linguaggio dei ragazzini per spiegare concetti solo apparentemente nuovi. Una possibile lettura dell’attuale crisi economica è che il capitalismo abbia pisciato in quella che sembrava essere la fase di passaggio dal livello statale a quello globale, cioé ha fatto “psccc...” come una < ... segue

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

  • di Manlio Dinucci
      La battaglia di Mumbai, qualunque sia la regia degli attacchi, si inquadra in una contesa di vasta portata condotta con strumenti politici, economici e militari da più soggetti: non solo India e Pakistan, ma Stati uniti, Russia e Cina. Principale terreno di confronto è l'Asia centrale, area di enorme importanza per la sua posizione geostrategica e per il controllo del < ... segue
  • di Franco Cardini
         C’e ormai davvero poco da scherzare. Inutile attaccarsi ai luoghi comuni e gridare alla “nuova guerra fredda”. Che la storia si sia rimessa in moto eccome, e ormai innegabile: e se n’e accorto perfino quel Francis Fukuyama che qualche anno fa ci assicurava di esserne usciti (e qualcuno gli aveva creduto). Non toccare il can che giace, dice il < ... segue
  • di Giovanni Di Martino
    Fonte: cpeurasia
    Resoconto della presentazione del libro di Enrico Galoppini “Islamofobia. Attori, tattiche, finalità” (Ed. all’insegna del Veltro, Parma 2008), presso il al Centro Italo-Arabo “Dâr al-Hikma”, Torino, 28-11-2008. Con: Nadia Redoglia, giornalista; Costanzo Preve, filosofo e saggista; Younis Tawfiq, scrittore; Elvio Arancio, Centro Studi europeo Ibn < ... segue
  • di Eugenio Roscini Vitali
        E’ passato un anno dalla conferenza di Annapolis, il negoziato di pace che, secondo il presidente americano George W. Bush, avrebbe dovuto mettere fine alla crisi israelo-palestinese e dare stabilità ai delicati equilibri mediorientali. In realtà l’impegno preso dal premier israeliano Ehud Olmert e dal presidente palestinese Mahmud Abbas (Abu Mazen) non < ... segue
  • di Manuel Zanarini
    Dunque facciamo un attimo il punto della situazione. Il PAD, il Partito Democratico Tailandese, aveva occupato gli aeroporti di Bangkok (i manifestanti con la maglietta gialla), per chiedere le dimissione del governo guidato da Somchai e dal suo partito, il PPP (il Partito Popolare), parente e marionetta di Thaksin Shinawat, il leader popolarissimo defenestrato lo scorso anno da un golpe militare < ... segue

Cultura, Filosofia e Spiritualità

  • di Francesco Lamendola
     «La marcia a Bharang Bharung è disastrosa. Ogni giorno di più ci stiamo accorgendo che viaggiare nel Nepal non è una cosa facile: i mezzi meccanici qui nell'interno dio solo sa quando ci verranno; per adesso le automobili non escono da Kathmandu o poco raggio intorno e fanno miracoli d'equilibrio, saltando sul selciato delle viuzze strette e tortuose; vi < ... segue
  • di Carlo Gambescia
    Il libro della settimana: Arturo Colombo (a cura di), Il mondo di Sergio Romano, il melangolo, Genova 2008, pp. 134, euro 10,00 - www.ilmelangolo.comNon amiamo i conservatori. Ma si deve pur distinguere tra i nostalgici dei tempi passati e i veri conservatori. Il nostalgico idealizza il buon tempo antico, fino al punto di rimpiangerlo, rischiando di trasformarsi in reazionario. In questo senso la < ... segue
  • di Mariana Caplan
    Fonte: fiorigialli
       Negli ultimi 40 anni, l’occidente è stato invaso da una marea di informazioni spirituali che ormai riempiono le pagine dei quotidiani, gli spettacoli televisivi e le riviste patinate a larga tiratura. Classi di meditazione sono offerte alle Nazioni Unite, Hillary Clinton usa tecniche di visualizzazione e rilassamento, lo yoga è insegnato in molte grandi aziende e < ... segue
  • di Francesco Lamendola
    Figli della civiltà del «benessere», cresciuti a Nutella e televisione, molti di noi hanno completamente smarrito il senso delle cose importanti della vita e corrono dietro a sciocchezze assolutamente ridicole, scambiandole per questioni essenziali.È il trionfo della quantità sulla qualità, del «paghi due e prendi tre», anche se tre non ti < ... segue

Storia e Controstoria

  • di Cristopher Bollyn
     Questo capitolo dedicato a “Solving 9-11” (“Risolvendo l’11/9”, ndt), ha il compito di svelare il ruolo svolto dalla rete criminale israelo-sionista, che le prove collocano dietro al crimine del secolo. Le informazioni, provenienti da materiale di dominio pubblico, supportano fortemente la tesi secondo la quale, ufficiali maggiori dell’agenzia < ... segue
  • di Enrico Mentana
    Il ruolo dell'urss nella creazione dello stato ebraicoA volte il lavoro di un giornalista, e perfino quello di un giornalista televisivo, riesce a colmare anche le lacune degli storiciRimozioni. Fino al 1989 nessuno aveva interesse a ricordarlo, ma il dittatore fu cruciale per la nascita della nazione. Lo spiega il libro di un giornalista russo.A volte il lavoro di un giornalista, e perfino < ... segue

I nostri Editori

Ma chi sono i cattivi? (Archivio Fini: per abbonati)

L’irresistibile ascesa del Cavaliere (Archivio Fini: per abbonati)