Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

RASSEGNA STAMPA DEL 02/11/2009

a cura di Arianna Editrice

Indice

Politica e Informazione

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Scienza e Coscienza Olistica

Storia e Controstoria

Articoli

Politica e Informazione

  • di Kevin Slavin*
      Entro pochi anni noi vedremo la prima generazione di adulti di cui ogni respiro sarà stato trascinato sulla rete. Ogni momento chiave della vita di questa generazione (per esempio una nascita) è stato documentato e distribuito globalmente. Non solo i momenti chiave, naturalmente, ma anche quelli più banali come mangiare una pastasciutta, perdere un treno o avere ... segue
  • di Stefano Bocconetti
      Voi non ve ne andreste? Senza considerare la "boa luminosa", ovviamente. Che da sola sarebbe una ragione più che sufficiente per alzare i tacchi, e il più velocemente possibile. Ma, comunque: voi non ve ne andreste se il lunedì mattina quando - con un giornale sportivo sotto il braccio - andando al vostro bar dello sport, scopriste che la vostra voglia di ... segue
  • di Nando Dicè
    Lo “Stato Italiano”, che italiano non è (perché come sanno tutti, lo stato Italiano è l’organizzazione di controllo degli italiani da parte della finanza internazionale che non conserva nessuna sovranità, né Politica – delegata all’economia- né economia – delegata col signoraggio alle banche – né militare ... segue
  • di Francesco Bevilacqua
    Il Corriere della Sera ci dice in un articolo che i tossicodipendenti di oggi sono professionisti, madri di famiglia e studenti. Persone che, in quanto benestanti, dovrebbero essere felici. È chiaro che c'è qualcosa che non quadra. Che sia forse l'idea di "felicità" a essere sbagliata? Spesso i fruitori di droghe sono persone altolocate e benestanti che ... segue
  • di Ian Johnston
      L’UE finanzia un piano “Orwelliano” di intelligenza artificiale per monitorare la gente in cerca di “comportamenti anormali”L’Unione Europea sta spendendo milioni di sterline per sviluppare tecnologie “Orwelliane” progettate per scandagliare internet e le immagini delle telecamere a circuito chiuso in cerca di “comportamenti ... segue

Ecologia e Localismo

  • di Romina Arena
    C’è sempre un buon motivo per lasciare perdere le automobili ed inforcare una bicicletta. Stiamo bene noi, non piange il nostro portafogli, non sprechiamo il nostro tempo e respira la natura. Trovarsi congestionati nel traffico dell’ora di punta ad avvelenarsi il sangue per l’appuntamento sfumato, i bambini fuori dal cancello della scuola ad aspettare...Sempre ... segue
  • di Elisabeth Zoja
    Il 28 ottobre l’Ufficio federale tedesco dell’Ambiente (UBA) ha pubblicato uno studio sulle nanoparticelle. I rischi per la salute e l’ambiente non sono ancora chiari, ma nel frattempo l’UBA sconsiglia l’utilizzo di prodotti contenenti queste sostanze. Le nanoparticelle si trovano ormai ovunque, dalla barretta di cioccolato ai calzini, dalle creme solari ai telai ... segue
  • di Sloweb
        Il presidente brasiliano Lula ha varato il piano Terra Legal, che detta le regole per il futuro dell’Amazzonia. D’ora in poi cittadini e imprese straniere non potranno più comprare terre nel polmone verde del pianeta. La restrizione dell’acquisto riguarda la cosiddetta Amazonia Legal, e cioè gli stati di Amazonas, Parà, Mato Grosso e ... segue
  • di Franco Gottardi
    Con il sindaco ha il dente avvelenato. Carla Poli, imprenditrice del riciclaggio, titolare assieme al figlio del Centro Riciclo Vedelago, considerato da alcuni come l’alternativa all’inceneritore dei rifiuti, accusa senza mezzi termini Alessandro Andreatta di dire falsità sulla sua azienda e di rifiutare il pubblico confronto. Un confronto che a suo dire metterebbe in luce come ... segue

Economia e Decrescita

  • di Pietro Cambi
      Uno spettro si aggira per i circoletti che raccolgono i poveri implumi, incolti, ignari,  inetti cittadini, cercando, del tutto vanamente, di decifrare l'ineffabile complessità del Tutto, declinata semanticamente in una ontologica ricerca del metafisico, distillata, apoditticamente, nella icastica, seppur efficace esclamazione "So' tutti ladri e ce stanno a ... segue
  • di Rob Reynolds
      Ormai, molti Californiani fanno affidamento solamente su sussidi alimentari, fra disoccupazione in aumento e tagli alle prestazioni della previdenza e sicurezza sociale.Alla domenica mattina, presso la congregazione metodista della Glide Memorial United Methodist Church nel distretto degradato Tenderloin di San Francisco, il tempio vibra sempre di musica gospel di vecchia scuola. Il Pastore ... segue
  • di Leo Hickman
      Il mese scorso il movimento delle Transition Towns (Città di Transizione) ha lanciato una valuta ideata al fine di promuovere il commercio locale e creare coesione tra le comunitàHa tutte le caratteristiche di una difficile domanda da pub quiz: cosa hanno in comune il poeta dub Linton Kwesi Johnson, lo scienziato ambientale James Lovelock, l’attivista dei diritti civili ... segue
  • di Tonino Bucci
       Altro che fallimento, le banche hanno vinto. "Capitalismo parassitario", del sociologo Zygmunt Bauman La formula della felicità è un codice numerico. Quello del bancomat. Immateriale e volatile, come una strisciata di carta di credito nel lettore elettronico. Il denaro sembra sparito, e con esso gli ultimi residui di realtà tangibile, il fruscio ... segue
  • di Ernesto Ferrante
       Quella che stiamo per raccontare è una storia di diffusa e strutturata illegalità ambientata non in un piccolo ed arretrato paesello del meridione ma a Prato, la seconda città della Toscana, la terza del centro Italia, sede sin dal XIII secolo del più importante distretto Industriale tessile dello stivale. Protagonisti di questa brutta storia sono degli ... segue
  • di Pierluigi Paoletti
       Quello che normalmente si intende per signoraggio, ovvero la differenza tra costo di stampa e valore facciale, è la forma adottata dagli Stati Uniti nel dopo guerra attraverso il fatto che chiunque volesse comprare petrolio doveva avere dollari e quindi gran parte delle transazioni internazionali avveniva/avviene in dollari. Gli Usa che, stampavano a costo pari quasi a 0 i ... segue

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

  • di Romain Migus
     Per preparare l’opinione pubblica internazionale su un possibile attacco militare contro il Venezuela, la propaganda USA insiste nella menzogna secondo cui il governo di Chavez in Venezuela appoggia i narcotrafficanti. Questa accusa calunniosa svanisce perché il governo bolivariano rivoluzionario considera che è un suo dovere educare ed emancipare i drogati e combatte ... segue
  • di Pino Cabras*
    Fonte: forumpalestina
       Cari lettori, divertiamoci a smontare un sondaggio Apparentemente, il pubblico del Tg1, il notiziario più importante della Tv italiana, assolve Israele per i fatti di Gaza. Così almeno secondo un sondaggio presente sul sito web della Rai. Come mai? Sulla strage di Gaza e i suoi morti a migliaia, il Tg1 continua imperterrito a reggere una sua versione, quella che a ... segue
  • di Stefano Serafini
    Stati Uniti: encomio per Ezio Mauro - 26 Ottobre 2009 20:37 ESTERIWASHINGTON - Il direttore di Repubblica, Ezio Mauro, ha ricevuto dalla Harvard Kennedy School e dalla Nieman Foundation for Journalism at Harvard un un encomio per il ruolo svolto dal quotidiano "in un momento di grave pericolo per la liberta' di stampa in Italia'' si legge nella motivazione. ... segue
  • di Shulamit Aloni
    Fonte: rete-eco
    Le enunciazioni di un razzismo ufficiale in Israele sono divenute rievocazioni dei giorni infausti dell’espulsione degli ebrei dalla Spagna, allorché le autorità avevano deciso che solo un cattolico poteva essere spagnolo. I discendenti degli ebrei espulsi dalla Spagna restaurarono successivamente uno stato indipendente nel quale i rabbini erano divenuti gli inquisitori per ... segue
  • di Giancarlo Chetoni.
    Fonte: cpeurasia
    La Russa e la Pinotti: una coppia super affiatata La "missione" in Afghanistan: una voragine che inghiotte risorse che potrebbero essere utilizzate per le cose veramente importanti. Con La Russa occorre andare in ordine di tempo - mese di Ottobre - per capire la portata (si fa per dire) del “personaggio”. Poi parleremo di quello che ci raccontano da Herat. Ci sarà ... segue
  • di Liz Sly
      Il partito del religioso anti-americano tiene le prime primarie del Paese per i candidati alle elezioni nazionali di gennaio. Il movimento vuole diventare il maggiore blocco parlamentare, e così poter nominare il Primo MinistroDa BaghdadIl movimento sciita fedele al religioso anti-americano Muqtada Sadr potrebbe sembrare un improbabile sostenitore della democrazia nel nuovo Iraq: ... segue
  • di Enrico Piovesana
    Strage di Peshawar: i talebani: "Noi non attacchiamo civili". E accusano la Balckwater e i servizi di Islamabad Il governo pachistano lo aveva detto: i talebani risponderanno all'offensiva in Waziristan con rappresaglie in tutto il paese. E così è stato: clamorose azioni di commando contro obiettivi militari a Rawalpindi e Lahore e sanguinosi attentati come quello al ... segue
  • di Joshua Lapide
    Fonte: asianews
    Con una contorsione a 180° il segretario di Stato Usa ha fatto cadere la condizione richiesta dai palestinesi e da Barack Obama sul congelamento delle colonie nei territori occupati. Le speranze suscitate da Obama sulla pace finiscono nel nulla. Intanto cresce una maggiore unità fra Hamas e Fatah, che rischia di trasformare tutto in movimento islamista. Israele vuole radunare il mondo ... segue
  • di Mauro Tozzato
    Nel mese di ottobre appena terminato si è assistito ad una escalation della guerriglia condotta datalebani e altri esponenti della resistenza afghana contro le truppe della Nato. In questa fase lestrategie USA sembrano non portare a risultati apprezzabili. Guido Olimpio sul Corriere del30.10.2009 scrive:<<Cerchiamo il “talebano buono”, ma rischiamo di pagare quello ... segue

Cultura, Filosofia e Spiritualità

  • di Paolo De Gregorio
     Facendo “zapping” in Tv mi è apparso il faccione triste di Saviano che perorava il miracolo di una denuncia di massa della popolazione del rione Sanità di Napoli, in merito alla identità del killer di un noto camorrista, nel quadro della lotta e dei regolamenti di conti fra malavitosi.Veramente singolare chiedere a persone che vivono in un territorio ... segue
  • di Marilù Oliva
    Queste non sono successioni di recensioni, ma spunti di riflessione sul lavoro più recente di Elisabetta Bucciarelli, a partire da Femmina de luxe - uscito nel 2008 nella collana Babele Suite di Perdisa Pop - per concludere con Io ti perdono (Kowalski, 2009). Perché il leitmotiv che unisce le due opere è in primis il personaggio letterario della Bucciarelli, Maria Dolores ... segue
  • di Francesco Lamendola
    C'è un cattivo genio che allunga la sua ombra malaugurante sull'Europa e sul mondo moderno: quello di Giovanni Calvino, il nero corvo della predestinazione, il moralista che aveva trasformato Ginevra in una gigantesca stazione di polizia sessuale, il teologo fanatico e spietato che accendeva il rogo sotto i piedi dei dissidenti.Ma il danno più grave, Calvino lo ha fatto con ... segue
  • di Adolfo Morganti
    Come si sostituisce una farsa consumistica ad una festa cristiana. Con l'aiuto insostituibile della scuola.E così come ogni anno ci risiamo. Ma in effetti ogni anno è peggio. Il triste - perché totalmente ripetitivo - rituale consumistico di Halloween sta reiniziando a riempire non solo la nostra sopportazione, ma i manifesti del McDonald, le attività delle ... segue
  • di Marcello Veneziani
     Com’è la morte vista con gli occhi di un bambino? Del video sul delitto di camorra mi è rimasta impressa la curiosità del bambino in braccio a suo padre davanti al corpo ucciso. Era l’unico che guardava quel corpo in terra. Era forse l’unica traccia di umanità in quel filmato. Mi sono messo nei suoi occhi e ho provato a ricordare cosa fosse la ... segue
  • di Mario Grossi
    Sono sempre stato affascinato dai rettili. In particolare da iguane e coccodrilli. Ultimamente sono rimasto incollato al video per un’ora buona per vedere in azione il più terrificante dei pronipoti dei grandi rettili dominatori della terra fino al Cretaceo, il “great salty”, come viene definito con una certa familiarità il più grande dei coccodrilli ... segue
  • di Martino Mora
     Karl Marx (1818-1883) ha avuto un ruolo di primaria importanza nella storia delle idee e nella storia politica degli ultimi due secoli. Forse nemmeno Jean Jacques Rousseau ha esercitato un' influenza così duratura. Soltanto le opere di  Charles Darwin e Sigmund Freud hanno condotto a delle trasformazioni altrettanto radicali  nella  cultura occidentale, sebbene in ... segue

Scienza e Coscienza Olistica

  • di Roberto Quaglia
    Fonte: edicola
    In Italia la notizia non è ancora circolata, ma da qualche settimana una nuova epidemia ad opera di un virus sconosciuto sta seminando il terrore nella Ucraina occidentale. Poiché in questi giorni si festeggiano i morti, questa notizia ci sta come il cacio sui maccheroni. Nella seconda metà di Ottobre il nuovo virus ha ucciso più di una trentina di persone. Quarantamila ... segue
  • di Franco Allegri
    L'altro ieri abbiamo appreso che anche la Valdelsa ha il suo casa di influenza suina. La preoccupazione è minima visto che altre centinaia di malattie sono più diffuse.Dopo aver augurato una pronta guarigione al malcapitato ho deciso di mettere insieme alcune idee e alcune informazioni che ho sulla vicenda a livello internazionale.Tra agosto e settembre molti siti internet hanno ... segue
  • di Aldo Barbona - Massimo Andellini
                Il 7 ottobre scorso emanammo il seguente comunicato agli organi di stampa: “ … La Corte dei conti ha sollevato alcune eccezioni (in 11 punti) sulla fornitura dei vaccini. La dichiarata eccezionalità ha però vanificato la possibilità di avere delucidazioni su di un singolare contratto di ... segue
  • di Mario Braconi
    Il modo in cui sui media si parla di H1 N1 è decisamente allarmistico, addirittura ansiogeno per l'uomo della strada. In compenso, le case farmaceutiche migliorano il proprio conto economico, grazie a vendite record di farmaci quasi inutili e, chissà, forse anche di ansiolitici. Nel Regno Unito, lo scorso aprile gli epidemiologi avevano immaginato un numero di 100.000 contagiati ... segue
  • di Claudia Rainville
     "Caro amico e cara amica,  In passato ho supposto che i vaccini potessero essere pericolosi. Oggi ne sono più che convinta. Recentemente ho effettuato una ricerca sulla sindrome di Miofascite Macrofagica. Che sorpresa nello scoprire la similitudine con una malattia che ho incontrato spesso in persone in consulto e cioè la Fibromialgia. La Fibromialgia é una ... segue

Storia e Controstoria

  • di Duccio Canestrini
       Ritorno nella mitica arcadia d'orienteSulle montagne tra il Pakistan e l'Afghanistan, vive un popolo le cui origini hanno radici nella mitologia greca. Gli Dei e l'amore scandiscono le vicende di questa etnia, isola pagana nel mondo islamico, che attrasse negli anni sessanta i giovani giramondo: vent'anni dopo il nostro fotografo l'ha rivisitata. ... segue
  • di Stefano Di Ludovico
    Fonte: giornaledelribelle
    E’ del 3 ottobre scorso la tanto celebrata manifestazione per la libertà di informazione, che ha visto scendere in piazza a Roma circa 300.000 persone. Tra i principali sponsor dell’iniziativa il quotidiano La Repubblica, sedicente vittima del presunto attacco del premier Berlusconi alla libera stampa, e un gruppo di giornalisti - i vari Travaglio, Colombo, Padellaro - che in ... segue
  • di Antonio Caracciolo
    Mi dicono che è di estrema gravità il fatto che il quotidiano “La Repubblica” non abbia provveduto a pubblicare entro le 48 ore la mia replica all’articolo apparso su di me. Ne ho fatto richiesta per ben 3 volte: il 23, il 26 e il 29. Ho anche telefonato senza risultato. Un quotidiano cartaceo non è un blog personale, sulla cui natura giuridica e sostanziale ... segue
  • di Frabrizio Fiorini
    La NATO doveva ormai servire da arma di stabilizzazione della democrazia nel mondo. In altre parole, serviva a promuovere l’economia globale e dare al mondo la libertà di bere Coca-Cola. Quattro delle sei repubbliche costitutive della ex Jugoslavia hanno accettato questa transizione immediata verso la democrazia. La Serbia l’ha rifiutata e ha pagato il prezzo di questo rifiuto. ... segue
  • di Francesco Alberoni
    Negliultimi quarant'anni i pedagogi­sti hanno quasi distrutto le basi del pensiero razionale e i fondamenti del­la nostra civiltà. L'hanno fatto con una sola decisione: eliminando le date, to­gliendo dalle scuole l'obbligo di mettere i fatti in ordine cronologico. Ormai è nor­male sentirsi dire che Manzoni è vissuto nel 1500. Ma non c'e da ... segue

I nostri Editori

Attenzione, di progresso si può morire

La doppia morale dell'onorevole Mancini