Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Anteprima numero 8 - maggio 2009

Iran e Israele: di chi avere paura?

di Massimo Fini

È più grave la posizione dell'Iran, che ha firmato il Trattato per la non proliferazione delle armi nucleari, ma che viene sospettato di voler costruirsi la Bomba, o quella di Israele che questo Trattato non l'ha firmato e l'atomica ce l'ha già? Sono più pericolose per Israele le dichiarazioni di Ahmadinejad per cui lo «Stato sionista scomparirà dalle mappe geografiche» o sono più pericolosi per l'Iran i missili atomici israeliani puntati su Teheran? (...)

Info e desolazione

di Valerio Lo Monaco  

Una delle problematiche più diffuse per rendere efficace la presa di coscienza della situazione attuale che ci sforziamo di offrire - e dunque per provare a ipotizzare delle alternative - è relativa al fatto che per conformazione mentale, la maggior parte delle persone rifiuta acriticamente non solo delle previsioni funeste per il futuro ma anche la lettura della mera attualità. (...)

La verità, vi prego, sul dolore

di Lucrezia Carlini

Il Centro Operativo Misto dovrebbe essere il ponte di comando dei soccorsi.  A dodici ore dalla scossa delle 3.32 mancano i ponti radio, mancano le informazioni, manca ogni capacità operativa. Gli uomini della Protezione Civile del Lazio lavorano al buio, gridano contro i responsabili locali, che si aggirano impacciati, muti, dentro un’emergenza annunciata da quattro mesi di scosse quotidiane. (...)

Chi non lavora si arrangi

di Federico Zamboni

Meno soldi, meno consumi, meno lavoro. Licenziamenti di massa che dapprima colpiscono singoli settori e via via si estendono ad ambiti sempre più vasti. Decine di milioni di uomini e donne che vengono espulsi dal processo produttivo e che non sanno se e quando vi potranno rientrare. Vite che hanno deragliato senza nessuna colpa, tranne l’acquiescenza a un sistema che è stato preso per buono e che non si è avuta né la lucidità di comprendere né, tantomeno, la forza di combattere.(...)


L'ultima bolla. Prepariamoci

di Valerio Lo Monaco  

La cosa peggiore che si possa fare in questo momento è continuare a comportarsi come se nulla fosse. Il che significa mantenere lo stesso stile di vita, e di spesa, che si avevano prima che la bolla speculativa mondiale esplodesse. Beninteso, parliamo di chi oggi è ancora in grado di decidere se continuare a vivere come sempre oppure prendere alcuni provvedimenti. (...)

Homeless noi? Mai e poi mai

di Federico Zamboni

Homeless, senza casa. Negli Stati Uniti è un fenomeno così diffuso da interessare, anche se non sempre in maniera continuativa, circa cinque milioni di cittadini. Qui in Italia, invece, continua a essere percepito come una condizione anomala, che riguarda solo determinate categorie di persone. (...)


Il tramonto di questa globalizzazione

di Daniele Lazzeri 

Quella che, da parte degli esperti, viene definita situazione di incertezza, e che appare ormai come l’unico punto fermo nell’evoluzione di questa crisi, non viene smentita nemmeno dai risultati delle trimestrali di alcuni grandi istituti finanziari americani. Dopo le richieste di aiuto rivolte all’amministrazione statunitense, quella di George W. Bush prima e quella di Barack Obama poi, e la conseguente ratifica dei due piani, firmati rispettivamente da Henry Paulson e Tim Geithner,  destinati a rifinanziare le banche in gravi difficoltà economiche, ora gli stessi enti creditizi promettono di rimborsare a breve i prestiti ottenuti dal Governo.(...)


Bruxelles, che pacchia!

di Alessio Mannino 

Per gl’italiani l’Europa prende forma in due sole occasioni: quando si annuncia la data delle elezioni per l’europarlamento e quando leggono sui giornali i soliti ritornelli “il commissario Vattelapesca bacchetta i nostri conti”, “l’Unione ha emanato la direttiva zeta sulla produzione di latte” o “Bruxelles chiede riforme e sacrifici”. (...)


Borderline: Ortese, giornalista visionaria

di Francesca Gatto 

D i Anna Maria Ortese si è tornati a parlare da qualche anno. Le si rende giustizia, per il silenzio che l’ha circondata in vita, povera e isolata dai giri culturali impegnati e prêt-à-porter. Ci si sente colpevoli per aver misconosciuto un talento di scrittrice fuori dal comune che nel panorama narrativo italiano del secondo dopoguerra può apparentarsi soltanto a quello di Elsa Morante. (...)


Usciti ieri: Dentro il labirinto di Dio

di Roberto Alfatti Appetiti 

Nel maggio ’68 l’Occidente sembra prendere fuoco. Gli studenti erigono barricate. Le manifestazioni, dalle università alle fabbriche, riempiono le strade e le piazze. Eppure il giovane Bruce Chatwin, inglese di Sheffield, non ancora trentenne, volge altrove il suo sguardo. Troppo distanti, i suoi interessi, preso com’è dalla preparazione di una mostra dedicata all’arte nomade delle steppe asiatiche nel periodo tra il V e il VI secolo avanti Cristo per conto dell’Asia House Gallery di New York. (...)


Il film: Gladiatore, anzi superstar

di Ferdinando Menconi 

Come tutti i peplum che si rispettino Il Gladiatore è l’ultima fonte cui ricorrere per conoscere la storia di Roma, che qui, anzi, viene stravolta come neppure i film degli anni cinquanta-sessanta avevano osato fare: addirittura un tentativo di restaurazione repubblicana all’epoca di Marco Aurelio! Questo per tacere del pastrocchio New Age in cui viene ridotta la religione romana, con visioni dell’Aldilà sottolineate da musiche più adatte alle pubblicità del Mulino Bianco, cosa di cui i pubblicitari si sono immediatamente resi conto. (...)


Musica: Vasco, quello vero

di Federico Zamboni

Più chiaro di così: Vasco apre i concerti dell’ultimo tour e lo dice esplicitamente. Non come una riflessione estemporanea. Non come qualcosa che gli è venuto in mente chissà come e che (beh, se ne dicono tante) gli sembra un bel modo di iniziare. Non è solo una stramberia accattivante. Uno di quei mix che non ti aspetti tra cultura accademica e pop, Andy Warhol di Zocca provincia di Modena. (...)


Abbonati a La Voce del Ribelle, in edizione cartacea o on-line, e sostieni una voce non conforme.

I nostri Editori

RASSEGNA STAMPA DEL 11/05/2009

Un futuro amarissimo, dietro l’ottimismo di facciata - The Advisor 08/05/2009