Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Anteprima numero 9 - giugno 2009

Clicca qui per l'anteprima in pdf


Mills! (Altro che Noemi...)

di Massimo Fini

All'epoca in cui fu varato il "lodo Alfano", con l'avallo e la firma di quel Re Travicello che risponde al nome di Giorgio Napolitano, noto nella quarantennale vita politica che ha preceduto la sua ascesa al Quirinale, solo per un'inquietante somiglianza con Umberto di Savoia, scrissi sul Gazzettino che quella legge infame, che viola in modo sfacciato il cardine stesso di una liberaldemocrazia, cioè l'uguaglianza di tutti i cittadini di fronte alla legge, sarebbe servita a Berlusconi fino a un certo punto. (...)

 

La nostra strada. E perché.

di Valerio Lo Monaco

Illeciti, corruzioni, appropriazioni indebite, condotte tutt'altro che corrette e lineari ci sono sempre state. Fanno parte della natura dell'uomo. Di alcuni uomini. E istinto prettamente umano vuole che tali cose siano estirpate dalla collettività. Con le buone o con le cattive.(...)

 

Ragionevolezza: la madre di tutti gli inganni

di Federico Zamboni

Solo piccoli segnali, per ora. Ma nel grigiore complessivo brillano con forza: in diverse nazioni europee i lavoratori di aziende in procinto di essere ristrutturate, e quindi di ridurre gli organici, reagiscono all’incombere dei licenziamenti passando al contrattacco. (...)

 

Abruzzo: la verità sotto le macerie

di Lucrezia Carlini

Carmela è Cassandra. Lo accenno appena e lei annuisce con forza. Questa verità lampante e assurda passa fra noi e mette un sigillo al suo racconto. Carmela, studentessa universitaria, sapeva quello che sarebbe successo a L‘Aquila. Aveva visto il pericolo nella Casa dello Studente.(...)


La crisi e la critica della ragione economica

di Eduardo Zarelli

Questa instabile primavera porta con sé la perturbabilità del clima e la cangiante opinione dei più sull'andamento della crisi economico-finanziaria internazionale. Tramite i media ci si sforza di comunicare che il peggio sarebbe passato. Non siamo in grado di prevedere il futuro e non ci presteremo al gioco superficiale di confutare o corroborare questa tesi con un pregiudizio ideologico. (...)


Fiat Lux sulla Fiat

di Giuseppe Carlotti

«Sono felice quando tre persone che non stanno troppo bene si danno una mano reciprocamente. Ma tre malati in un letto non fanno una persona sana»1. Parola di Ferdinand Piëch, Presidente del Consiglio d’Amministrazione del gruppo Volkswagen. Il riferimento sarcastico è al presunto accordo Fiat–Chrysler–Opel.(...)


La grande illusione

di Giuseppe Pennisi

“It pays to advertise” dice un proverbio americano tradotto, più o meno, in italiano con il detto “la pubblicità è l’anima del commercio”. Negli ultimi 15-20 anni, in parallelo con la bolla dell’investimento immobiliare, è esplosa un’altra bolla – quella della pubblicità(...)


Referendum. Una strategia liberticida

di Alessio Mannino

Il tormentone delle ultime settimane si è concentrato sul denaro pubblico che si sarebbe potuto risparmiare accorpando il referendum sulla legge elettorale alle elezioni europee e amministrative (election day): 400, 200 o 100 milioni, a seconda delle fonti. Soldi utilizzabili subito per gli aiuti ai terremotati abruzzesi (...)

 

La bottiglia e la brocca di Ougadougou

di Francesco Bertolini

La rottura delle acque prelude alla nascita di un bambino; il liquido amniotico fuoriesce insieme alla vita. Dovrebbe essere questa l’immagine per una campagna globale a difesa dell’acqua, da cui tutti noi veniamo e senza la quale non potrebbe esistere la vita, sia nella madre donna che nella madre terra (...)

 

E impariamo a contare le stelle

di Simone Olla

Se la grafosfera ha generato lo Stato educatore e la videosfera lo Stato seduttore, la websfera ha realizzato lo Stato sconfinato, ovvero la scomparsa dello Stato moderno: il confine politico e geografico dello Stato-Nazione si è trasformato in un labirinto reticolare senza inizio né fine: il centro è dappertutto e in nessun luogo.(...)

 

Borderline: Eccomi, morte che dai l'oblio

di Matteo Orsucci

“Crematemi, e con le mie ceneri fateci quel che volete. Magari una bella crostata per colazione”. La frase non era delle più felici, i presenti al capezzale sempre quelli, e il malato d’onore ancora lui. Per l’atto finale. Quello a cui non avrebbe più replicato. (...)

 

Usciti ieri: Persuasione quasi occulta

di Valerio Lo Monaco

La chiave di volta per comprendere la validità assoluta di Persuasori Occulti di Vance Packard è nella messa a fuoco della data relativa alla sua pubblicazione, ovvero il 1957.  Beninteso, già l'argomento in sé, almeno per chi è abituale frequentatore di queste pagine, è indicativo dell'importanza intrinseca del testo, ma certamente è dalla correlazione di questi due aspetti (tema e data di pubblicazione) che si può centrare il punto (...)

 

Musica: A Dio quel che è di Dio

di Federico Zamboni

Un tempo era comunista, Giovanni Lindo Ferretti. Per dirla con le sue stesse parole: «Dato il luogo e il tempo sono stato un giovane estremista sciocco stupido e di buon cuore. Non mi rinnego né mi consolo, per quello che oggi sono non posso che accettare quello che sono stato» (...)

 

Il film: Và e dì agli spartani...

di Ferdinando Menconi

Nell’anno 296 dalla prima Olimpiade e 273 di Roma, nel mese che si sarebbe chiamato agosto, l’Europa metteva radici e nasceva il concetto di Occidente, che, però, a Termopili era ben diverso da quello che oggi è diventato. La datazione romana o greca è d’obbligo, perché... (...)


Abbonati a La Voce del Ribelle, in edizione cartacea o on-line, e sostieni una voce non conforme.

I nostri Editori

RASSEGNA STAMPA DEL 10/06/2009

RASSEGNA STAMPA DEL 09/06/2009