Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

RASSEGNA STAMPA DEL 31/08/2009

a cura di Arianna Editrice

Indice

Articoli

Politica e Informazione

  • di Maurizio Pallante
     Decrescere per superare la recessione e la crisi climatica. Proposta per la formazione di un nuovo soggetto politico 1. Nell’attuale fase storica, in cui la variante liberal/liberista dell’ideologia della crescita, dopo aver sconfitto le varianti socialdemocratiche e socialiste, ha raggiunto il suo apice arrivando ad esercitare un’egemonia assoluta su tutti i popoli ... segue
  • di Massimo Fini
    La Chiesa ha accusato il governo italiano per l’ennesima tragedia del mare avvenuta nel Canale di Sicilia dove su un gommone alla deriva sono morti più di settanta migranti eritrei, fra cui 18 donne, alcune incinte. Una cosa spaventosa, ma non capisco che cosa c’entri il nostro governo in questo caso. Siamo stati noi a salvare i cinque superstiti che ora vengono curati al Centro ... segue

Ecologia e Localismo

  • di Alessandro Iacuelli
       Quella apparsa sui giornali italiani alla vigilia del ferragosto sembrava una notizia estiva e di poco conto: i turisti e i residenti sull'isola di Ischia sono rimasti al buio a causa di un lungo black-out nell'erogazione di energia elettrica. Secondo Terna, la società che gestisce la rete elettrica, si è trattato della rottura di un cavo sottomarino, peraltro ... segue
  • di Alessandra Profilio
    In assenza di un radicale cambiamento di pensiero e di modalità di gestione delle risorse idriche, in futuro il mondo resterà senz’acqua. Mentre in tutto il pianeta si discute del picco petrolifero, il Pacific Institute della California parla, per la prima volta in assoluto, di peak water.  Le risorse idriche si stanno esaurendo. E' il picco dell'acquaLa lasciamo ... segue

Economia e Decrescita

  • di Alain de Benoist
    Vari economisti vedono tra lecause dell'attuale crisi globale il crollo delsistema di BrettonWoods, fondatosul dollaro americano, e più inparticolare quello che l'economistacinese Xu Xiaonian chiama «sovraemissionedimonetadellaFederalReserve». Edouard Husson e NormanPalma, per esempio, ritengono chela crisi derivi dal «privilegio esorbitante»che permette agli ... segue
  • di Gianfranco La Grassa
    In questi ultimi anni, smaltita una lunga sbornia ideologica keynesiana – sostituita purtroppo da quella neoliberista che è forse peggiore – un certo numero di autori ha cominciato a mettere in dub-bio l’interpretazione tradizionale della crisi del 1929, e della sua risoluzione dopo l’elezione a pre-sidente degli Usa di Roosevelt (l’entrata in carica avvenne il ... segue
  • di Marcelo Justo
     L’attuale crisi economica non si limita a una questione di statistica, né si riduce all’impatto devastante di incertezza e disoccupazione sulla società.Con la debacle mondiale è crollata una visione del mondo che era sembrata quella dominante e irreversibile dopo la caduta del muro di Berlino.Questa visione è stata catturata da alcune citazioni celebri ... segue
  • di James Howard Kunstler
     Uff...che sollievo! Tutti, da Ben Bernanke e il Who's Who di sultani bancari presi dall'intrallazzo negli spessi vapori mentali di Jackson Hole, Wyoming, fino ai tediosi scribi del New York Times, affaticati nel loro labirinto di specchi Escheriano, fino al povero grigiore di James Surowiecki, al New Yorker, fino alla -- miracolo dei mircaoli! -- banda dei Germogli Economici che ... segue

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

  • di Yamin Zakaria
     29 Agosto 2009L’asse anglo-americano-israeliano continua a gabellare attraverso tutti i suoi mezzi di informazione l’assassinio dei civili musulmani come derivante da autodifesa. Qualsiasi osservatore imparziale che abbia visto i massacri in Irak, nel Libano, e ora a Gaza, giungerebbe a ben diverse conclusioni, perché chi siano quelli che vengono terrorizzati e massacrati ... segue
  • di Patrick J. Buchanan
     "I Talibani stanno vincendo; il comandante americano in Afghanistan avverte che i caduti americani sono in aumento." Questo e’ l’allarmante titolo apparso sulla prima pagina del The Wall Street Journal.L’articolo cosi’ prosegue:"In Afghanistan i Talibani sono passati in posizione dominante" - ha detto il comandante supremo americano - ... segue
  • di Fabrizio Legger
     La rielezione del fantoccio filoamericano Kharzai alle recenti elezioni politiche afghane, non rappresenta certo un segnale di svolta per il paese. Semmai fa capire, ancora una volta, che in Afghanistan “non si muove foglia che la Casa Bianca non voglia”. Ma è ormai è chiaro a tutti, anche ai ciechi, che la strategia messa in atto dagli invasori britannici e ... segue
  • di Robert Bridge*
     Con gli Stati Uniti che attraversano una fase negativa sociale, politica ed economica di proporzioni epiche, è una coincidenza che le notizie sulla Russia stiano diventando sempre più ostili?Stranamente, la fine della guerra fredda non ha alterato significativamente la percezione dei media occidentali della Russia. In effetti, il crollo del comunismo sembra aver costretto il ... segue
  • di Massimiliano Viviani
    Sembra incredibile, ma esattamente come nei tempi andati, anche oggi in piena era tecnologica e burocratica, esiste ancora la pirateria. Poche centinaia di pirati nel mondo infatti, stanno dando filo da torcere ai governi occidentali. Ma oggi come allora, nonostante le puntuali campagne diffamatorie contro di loro, i pirati ispirano più simpatia che rabbia e rancore, tanto da avere in ... segue
  • di Christian Elia
    Il 15 agosto Hamas e un gruppo salafita hanno combattuto aspramente: 28 le vittime. Ma perché è successo?La calma, si fa per dire, sembra tornata nella Striscia di Gaza dopo che due settimane fa è scoppiato l'inferno. I miliziani delle Brigate Izz al-Din al-Qassam, ala militare di Hamas, e i poliziotti del movimento islamico hanno messo a ferro e fuoco la città di ... segue
  • di Massimo Fini
    Le elezioni afgane, che i politici e i media occidentali avevano tanto enfatizzato, non solo sono state una farsa, com’era ovvio in un Paese occupato da 80mila soldati stranieri, dove è la stessa Commissione elettorale a manipolare i dati a seconda delle esigenze militari e politiche degli Stati Uniti, ma rischiano di trasformarsi in un boomerang. L’affluenza è stata ... segue

Cultura, Filosofia e Spiritualità

I nostri Editori

Referendum: risarcire l'innocente o intimidire il giudice? (archivio Fini: per abbonati)

Le prostitute di Tangentopoli (archivio Fini: per abbonati)