Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Prima Pagina 22 aprile 2010

Mafia, ponte, finanza (e giornalisti embedded)

di Alessio Mannino

 

La mafia muta pelle e da piovra anche un po’ folcloristica coi suoi pizzi e pizzini, si trasforma in finanziaria. A suggerirlo è una “grande opera”, classica nel suo gigantismo di cemento ma che nasconde una trama di intrecci azionari in gran parte ancora oscuri: il ponte sullo stretto di Messina. Quest’anno, stando alle promesse del premier Berlusconi e del governatore siciliano Lombardo, dovrebbero iniziare i lavori. Il taglio del nastro, sempre secondo i roboanti annunci governativi, è previsto per il 2016. Una grandiosa piramide per il faraone Silvio e il visir locale. Una mangiatoia gratis per gli affaristi legati alle cosche. 

 

leggi tutto

Quel tabù infranto che porta all'Aids
Il Conformista 20 dicembre 1986

** 

Sorpresa: il carcere è un postaccio
di Federico Zamboni

Il vulcano del villaggio globale
di Ferdinando Menconi

I giornali vedono nero. I cittadini, con la Tv, lo stesso. Abbattiamola. (E sabato, manifestiamo)
di Valerio Lo Monaco


Rassegna Stampa di ieri
a cura di Arianna Editrice

Politica e Informazione

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Scienza e Coscienza Olistica

Storia e Controstoria

I nostri Editori

Secondo i quotidiani di oggi

Mafia, ponte, finanza (e giornalisti embedded)