Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Prima pagina 02 settembre 2010

FMI: il debito italiano è quasi insostenibile

di Federico Zamboni

Nulla di particolarmente nuovo, nell’ultima analisi del Fondo monetario internazionale sul debito pubblico di alcuni Paesi tra cui l’Italia, ma è proprio questo a renderlo interessante sul piano della nostra politica interna. Qui da noi, com’è noto e come si è visto più che mai negli ultimi due mesi con la lotta “fratricida” all’interno del PdL, i partiti sono totalmente risucchiati nelle loro strategie di potere e riguardo alle grandi questioni economiche non dicono e non fanno praticamente nulla. La crisi? Passerà. La crescita della disoccupazione? C’è chi sta peggio di noi. L’incombente scadenza dei trattamenti di cassa integrazione che, finora, hanno attenuato – e mascherato – l’effettiva portata del disastro? Silenzio assoluto.  (leggi tutto)

Per una volta che D'Alema la dice giusta

di Ferdinando Menconi

Niente paura: restiamo fermi sulla posizione del non voto qualunque sia la legge elettorale, almeno finché questi saranno gli schieramenti che si presentano, ma dobbiamo ammettere che le recenti dichiarazioni di D’Alema sul sistema tedesco come ispiratore della necessaria riforma del nostro sistema sono in linea con la realtà del nostro paese. E rilevare che, naturalmente, il centro sinistra si è subito schierato contro con inusuale compattezza.

(leggi tutto)

 

Poche illusioni: ora l'Iraq va verso una guerra civile

il Gazzettino 27 agosto 2010

Adesso gli abitanti di Falluja, la città sunnita che più si battè contro gli invasori americani, sono terrorizzati perché le truppe Usa se ne vanno. Come si spiega questo paradosso? Con un altro, per capire il quale bisogna fare qualche passo indietro. È dal 1979, da quando la rivoluzione khomeinista abbatté il loro alleato, lo Scià di Persia (un feroce dittatore di cui però i rotocalchi occidentali davano un’immagine patinata, occupandosi delle eterne vacanze sue e delle sue mogli, Soraya, Farah Diba, facendo finta di non vedere che, nel frattempo, il 98% della popolazione moriva di fame, cosa che nel detestato «regime degli ayatollah» non avviene) che la politica americana è ferocemente antiraniana.  (...)

(leggi tutto)

* 

Mediazione USA, diktat israeliani

di Pamela Chiodi

Palestina? Terra nullius. È con questa nozione che ha inizio la diaspora palestinese. In pieno periodo coloniale, infatti, per giustificare il loro imperialismo le potenze europee inventarono il concetto delle “terre di nessuno”, ovvero i territori che erano popolati da barbari e che perciò era giusto colonizzare. La stessa ottica venne adottata, alla fine dell’Ottocento, dagli ebrei sionisti che per sfuggire all’antisemitismo cercavano una zona dove potersi insediare. Theodor Herzl, fautore e promotore del movimento, scelse la Palestina. E così fu. 

(leggi tutto)

 

Dubbi e ombre dietro la "scomparsa" di Xiaochuan 

di Sara Santolini

Quanto vale la scomparsa di un uomo in Borsa? A quanto pare, se si tratta di un uomo che ha potere politico e/o finanziario, parecchio.

Zhou Xiaochuan è il governatore della Banca Centrale Cinese. Quella che sembra ormai una leggenda metropolitana è nata da alcuni blog cinesi che avevano ipotizzato la sua fuga. Secondo questi Xiaochuan sarebbe scappato per evitare di dover affrontare la legislazione cinese che gli imputava la responsabilità della perdita di ingenti somme di denaro a causa di incauti investimenti nelle società finanziarie americane Fannie Mae e Freddie Mac.

 (leggi tutto

 

 

Nei quotidiani di oggi:.. prime pagine, temi

 

Rassegna Stampa di ieri a cura di Arianna Editrice

Politica e Informazione

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

I nostri Editori

Pakistan, i talebani fanno proseliti con gli aiuti per gli alluvionati

Per una volta che D’Alema la dice giusta