Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Rassegna stampa di ieri (24/10/2011)

Indice

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

  • Brevi considerazioni dopo la morte di Muammar Gheddafi
    di Costanzo Preve
    Fonte: Arianna Editrice [scheda fonte]
     Il coro mediatico di oscena gioia dopo la morte di Gheddafi (ucciso come un topo nascosto in una fogna, eccetera) deve essere per noi motivo di insegnamento. Fra pochi giorni il circo mediatico se ne dimenticherà, come è sua consolidata abitudine, ma è bene fissare subito sulla carta alcuni elementi di riflessione. 1. Prima di tutto, onore ad un leader politico che, ... segue 
  • Nato's democracy
    di redazionale
    Fonte: IRIB
    ... segue
     
  • Israele, il prezzo di Shalit
    di Eugenio Roscini Vitali
    Fonte: Altrenotizie [scheda fonte]
    Dopo 1941 giorni di prigionia il caporale israeliano Gilad Shalit è tornato a casa, a Mitzpe Hila, in Galilea. La liberazione è avvenuta grazie alla mediazione del Cairo e ad un accordo che prevede il rilascio di 1027 prigionieri palestinesi, 477 dei quali scarcerati a poche dalla consegna di Shalit alle autorità egiziane e 550  nei ... segue 
  • Argentina, vince la peronista Cristina Fernández de Kirchner
    di Michele Paris
    Fonte: Altrenotizie [scheda fonte]
    Nessuna sorpresa nelle elezioni presidenziali di domenica in Argentina. Il presidente uscente, la 58enne Cristina Fernández de Kirchner, ha infatti conquistato un’agevole vittoria che le permetterà di inaugurare un secondo mandato il prossimo mese di dicembre. Una crescita economica impetuosa, una coraggiosa politica d’inclusione ... segue 
  • L’Iran tra complotti e cospirazioni
    di Simone Santini
    Fonte: Clarissa [scheda fonte]
              Aveva due soprannomi Mansur Arbabsiar, il rivenditore di auto usate di Corpus Christi (Texas), di origini iraniane, accusato di essere il protagonista del complotto che mirava ad uccidere l'ambasciatore saudita negli Usa. Entrambi i nomignoli dicono molto sul personaggio. Per gli amici era semplicemente "Jack" perché pare che il ... segue 
  • Dalle guerre dell’oppio alle guerre del petrolio
    di Domenico Losurdo
    Fonte: domenicolosurdo.blogspot
       «La morte di Gheddafi è una svolta storica»: proclamano in coro i dirigenti della Nato e dell’Occidente, i quali non si preoccupano neppure di prendere le distanze dal barbaro assassinio del leader libico e dalle menzogne spudorate pronunciate a tale proposito dai dirigenti dei «ribelli». E, tuttavia, effettivamente si tratta di una ... segue 
  • Giamahiria
    di Fabio Falchi
    Fonte: cpeurasia [scheda fonte]
    Per una analisi storica e politica della Giamahiria vi sarà tempo. Quel che è  certo è che nulla di simile ci si deve aspettare dalla stampa italiana: nessun tentativo di capire per quale motivo le “forze occidentali” abbiano aggredito uno Stato sovrano o perché gran parte del popolo libico non abbia appoggiato i ... segue 
  • Il “prezzo del sangue”: perché Gheddafi è stato ucciso (ma la guerra non finirà lo stesso)
    di Matteo Finotto
    Fonte: eurasia [scheda fonte]
    Se quando la NATO va in trasferta al di là del Mediterraneo prestasse più attenzione alle tradizioni culturali dei Paesi che ‘visita’ molti errori potrebbero essere evitati. Anche nel caso della guerra in Libia e della morte del Colonnello è la chiave antropologica la più adatta a rendere conto delle reali dinamiche ... segue 

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Scienza e Coscienza Olistica

  • Le radici dell’anima secondo Pauli e Jung
    di Edoardo Boncinelli
    Fonte: Corriere della Sera [scheda fonte]
    «Dal momento che la concezione determinista è stata abbandonata in fisica, non ci sono neanche ragioni per mantenere ancora una concezione vitalista, secondo cui l'anima potrebbe e dovrebbe "violare" le leggi fisiche. Mi sembra piuttosto che una parte essenziale dell'"armonia universale" consista nel far sì che le leggi fisiche lascino ... segue 

Storia e Controstoria

I nostri Editori

Le parole del Black Bloc. Ci siamo quasi: a mancare è la visione del futuro

Il Vaticano si sveglia: «crisi colpa del liberismo»