Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

In pensione praticamente mai

Altro che quisquilie da Parlamento, scaloni, ritardi, finestre o scippo del Tfr di qualche anno addietro: più che una scure, quella prevista da Monti (se così sarà confermata) è un taglio netto. E definitivo. 

Oltre 40 anni di contributi (41?, 43?) prima di andare in pensione (con sistema contributivo, per giunta).

Per la generazione attuale vuol dire una cosa sola: moriremo alla scrivania, prima di poter percepire anche solo una unica (misera) mensilità.

(Ne scrivevamo già a Luglio 2010)

I nostri Editori

Pensioni: i tagli (ridicoli) ai vitalizi dei politici

Islanda, un mito. O quasi