Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Repressioni anti sciita in Bahrein

Le forze antisommossa della dinastia sunnita che regna in Bahrein ha disperso una manifestazione della maggioranza sciita, durante i funerali di un ragazzo vittima della repressione.

Il ragazzo, colpito alla testa da un lacrimogeno sparato ad altezza d’uomo, era solo l’ultimo caduto della protesta, iniziata ai tempi della primavera araba, che chiede la rimozione del governo sunnita dell’Emiro.

Questi eventi, oltre a dimostrare che vengono usati due pesi e due misure a seconda di quale tiranno metta in atto la repressione, mostrano che è in corso una guerra religiosa interna all’Islam contro la “confessione” sciita, promossa da Riad, e che ha il volto “democratico” ad Ankara.

(fm)

I nostri Editori

Chomsky: dittature, relazioni degli Stati Uniti e propaganda di stato

Ragazzo ebreo manifesta contro Israele (e finisce male)