Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

ZIC-ZAC. IL NUOVO DDL STABILITÀ

Qui un taglio e lì una toppa, il provvedimento cambia parecchio. E il rischio è che ora lo si apprezzi

Lasciamo pure da parte la figuraccia del ministro Grilli, che è come un architetto che si presenta tutto trionfante col progetto di un intero quartiere e alla fine gli lasciano immutati solo un paio di semafori.

Nonostante tutti i cambiamenti che si profilano, però, c’è ben poco di cui rallegrarsi. Perché al di là delle singole modifiche – e il discorso si può e si deve estendere alla generalità degli interventi del governo Monti – quella che va messa in discussione e rifiutata è la strategia complessiva.

A cominciare proprio dalla menzogna fondamentale su cui essa si basa: quella che determinati obiettivi, vedi il “risanamento” dei conti pubblici e il pareggio di bilancio. siano obbligatori e inderogabili. Quando, invece, lo sono solo perché così vuole la Trojka.

I nostri Editori

Tunisia: assalto salafita a una caserma di polizia

PAN PER FOCACCIA, IN STILE FIAT