Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

LA GRECIA RESTA SULLA GRATICOLA

Un’altra riunione interlocutoria dell’Eurogruppo, a conferma che gli “aiuti” sono invece un cappio

Ancora prima che un’accusa è una constatazione di fatto: la Ue, o se si preferisce la Trojka, continua a tenere Atene sulla corda. Eroga i finanziamenti a tranche successive e, quel che è peggio, senza mai arrivare a un’azione abbastanza massiccia e tempestiva da pervenire a una vera stabilizzazione.

Un approccio corretto avrebbe dovuto essere, fin dall’inizio, all’insegna della chiarezza e della coerenza. Invece, a partire da quelle resistenze della Germania che non si sa mai quanto siano veritiere e quanto simulate, si sta andando avanti in maniera intermittente e ricattatoria.

A prima vista potrebbe sembrare solo l’ennesimo caso di un miscuglio di interessi contrastanti che portano all’ottusità politica. Una volta che si colga la visione d’insieme, invece, emerge chiaramente che la strategia è lucida, benché perversa: aggravare la crisi greca per sfruttarla ancora più a fondo.

I nostri Editori

La rielezione di Obama: prospettive e scenari

DIECI VOLTE PEGGIO DEI NAZISTI