Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

DERIVATI: BANCHE CONDANNATE PER TRUFFA

La sentenza è di primo grado e riguarda la vendita di titoli, per 1,68 miliardi, al Comune di Milano

Il procuratore Alfredo Robledo ha definito il verdetto «storico», in quanto «riconosce il dovere di trasparenza delle banche». A maggior ragione, verrebbe da aggiungere subito, quando si tratta di strutture del calibro di tre dei quattro istituti condannati: Deutsche Bank, Ubs e JP Morgan.

La vicenda specifica risale al 2005 e si incentra sull’acquisto, da parte dell’amministrazione comunale meneghina, di derivati per 1,68 miliardi di euro. Un’iniziativa a dir poco avventata che, però, è solo una delle tante che sono state prese dagli enti pubblici italiani, prima che la crisi del 2008 aprisse gli occhi a tutti e facesse capire quanto fosse azzardato il ricorso alla “finanza creativa”.

Per Abbonati

I nostri Editori

Rassegna stampa di ieri (6/12/2012)

Crisi dei missili fra Turchia e Iran