Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Il robotrading minaccia le borse

"

hftlf2012londonheader800300

di Mazzetta - Mazzetta Blog.

L’84% delle transazioni finanziarie è ormai in mano ai robot. Solo il 16% delle transazioni di borsa è portato a termine veri investitori che interagiscono con veri broker, il resto secondo il gruppo per le Quantitative and Derivative Strategies di Morgan Stanley’s è opera di computer che processano milioni di operazioni ad altissima velocità e frequenza, senza l’intervento di operatori umani. Il dato è relativo al periodo ottobre-dicembre del 2011. L’High Frequency Trading è considerato il segreto (o uno dei segreti) della veloce ripresa delle banche d’affari dopo il crack del 2008 e Goldman Sachs ad esempio domina con un volume d’operazioni doppio rispetto ai maggiori concorrenti. Niente di buono perché lo HFT si porta dietro alcuni difetti originali che ne fanno semplicemente uno strumento incompatibile con il funzionamento minimamente sensato delle borse. Prima di tutto perché è accessibile solo ai giganti della finanza, dotati di hardware dalla potenza spaventosa, che possono pagare programmatori e matematici in grado di sviluppare software utili a ‘scremare’ profitti da un enorme numero di transazioni aperte e chiuse nelle spazio di attimi, in un gioco dove anche i millisecondi hanno importanza vitale.

Leggi tutto

I nostri Editori

La (loro) Grande Paura dell'ascesa di Grillo

DETROIT: RISTRUTTURAZIONE O TRASFORMAZIONE ?