Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Libia. Nel Sud si combatte ancora

Nel meridione della Libia sono in corso violenti scontri, ma ben poco risalto viene dato loro dai media ufficiali, nonostante i combattimenti stiano andando avanti da diverse settimane.

Il bilancio è di oltre cento morti, ma ad essi vanno aggiunte le migliaia di profughi che sono stati costretti ad abbandonare l’oasi di Kufra, dove si concentrano i combattimenti per il controllo di questo fondamentale snodo per il contrabbando, sito fra Ciad, Egitto e Sudan.

Il silenzio dell’Occidente non impedisce che in Libia continui a scorrere il sangue: evidentemente il nuovo governo di Tripoli è incapace di controllare il territorio, ora che non ha più l’appoggio “umanitario” assicurato dagli aerei, e non solo, messi a disposizione dalla NATO.

(red)

I nostri Editori

Usa: fiducia consumatori ai massimi - SMS

Bce: in arrivo il secondo grosso grasso favore alle Banche