Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Risoluzione ONU sulla Siria: la carta umanitaria

Il Consiglio di Sicurezza ONU gioca la carta umanitaria per convincere Russia e Cina a togliere il veto. LA nuova proposta di risoluzione non dovrebbe più contenere la pregiudiziale della immediata estromissione di Assad, ma “limitarsi” a chiedere la cessazione delle violenze in modo da permettere l’intervento umanitario nella zone degli scontri.

Su queste basi la Cina si è già dichiarata disponibile a discutere e anche dalla Russia arrivano segnali positivi, fatto che non deve stupire in quanto entrambi i paesi non sostenevano Assad, ma semplicemente non sostenevano neppure i ribelli e cercavano, al contrario degli USA, una soluzione negoziata.

A riprova della linea belligerante di Washington vi è il permanere dell’isteria di Hillary Clinton, che ora si esplicita nel nuovo mantra di Assad criminale di guerra ed è condita dalla nuova baldanza dei ribelli. I quali, stando alle dichiarazioni del generale che li guida, hanno incrementato i propri arsenali grazie al supporto di statunitensi e francesi: «adesso abbiamo armi e sistemi antimissile, a dio piacendo, sconfiggeremo Bashar (Assad)».

(fm)


I nostri Editori

Putin e le “vittime sacrificali”

Russia. Prove di unità contro Putin