Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Panetta: il raid contro l’Iran è per aprile

Il segretario di stato alla difesa USA, Leon Panetta, ha dichiarato che è probabile un raid israeliano contro l’Iran per il mese di aprile, o al limite maggio/giugno, una primavera sionista insomma.

È interessante notare come le possibilità di aggressione fossero diminuite quando l’AIEA aveva consegnato un rapporto compiacente sul nucleare iraniano, mentre adesso, che si definisce soddisfatta della collaborazione con le autorità di Teheran, nelle ispezioni tese a confermare che l’atomo in Iran sarà usato per creare energia e non per distruggere, ricominciano le minacce di Tel Aviv. 

Forse si teme che, se sarà confermato l’uso civile dell’atomo iraniano, le sanzioni, che gravano anche sulle economie dei paesi che le applicano, verranno a cadere. Insomma: meglio colpire in maniera preventiva così da trascinare il mondo in una guerra catastrofica per i loro soli interessi, prima che la verità venga a galla? Il metodo Bush ha fatto scuola, e poi dicevano che era un cretino...

(fm)

I nostri Editori

S&P: fuori dalla recessione in sei mesi

New York Times: e se la politica Ue fosse sbagliata?