Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Lo spread scende. La recessione aumenta

Inflazione e disoccupazione in salita. Le Banche si ingrassano con i soldi della BCE prestati al misero 1% e fanno profitti comperando i titoli di Stato (ecco perché lo spread scende) invece di dare denaro a imprese e cittadini (ecco perché la recessione sale).

Chi vince in questo gioco? Monti e Draghi lo sanno bene, chi riesce ad avere denaro a basso prezzo e a fare investimenti sulla pelle dei cittadini mediante gli interessi sul debito pubblico dello Stato che, invece di ripudiare il debito imposto dagli usurai, si piega facendoci rimanere alla macina per pagare interessi su interessi: i banksters. Gli altri, noi, subiamo tutto il resto, dal taglio dei servizi a quello delle pensioni, da quello delle condizioni di lavoro al welfare. E i media di massa (imbecille) esultano per il raggiungimento dei 300 punti.

Ora, il mantra è: "fare sacrifici per uscire dalla crisi"

Ragioniamo. E poniamoci delle domande. 

Chi sta facendo i sacrifici? 

E chi invece no? 

E soprattutto: alla fine di questo processo, saremo davvero usciti dalla crisi oppure ci troveremo in una situazione di crisi (e povertà) generalizzata e perenne?

Sarà ancora corretto dire di "essere usciti dalla crisi" o sarà il caso di dire "saremo in crisi per tutta la vita"?

I nostri Editori

Tav: "cretinetti" è chi la vuole

Lo spread scende. La recessione aumenta