Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Egitto: assemblea costituente a trazione islamista

La commissione incaricata di redigere la nuova costituzione egiziana ha nominato, come suo presidente, un dirigente dei “fratelli musulmani”: Saad Al-Katatni, già presidente della camera bassa.

Il neo eletto ha dichiarato che redigere la costituzione richiede una  “saggezza e una responsabilità politica lontana dagli interessi di parte”, ma è proprio questo che viene messo in dubbio dai rappresentanti del popoli laici, che hanno abbandonato la commissione denunciando proprio che i partiti islamici vogliono farne uno strumento al servizio dei propri interessi.

Anche il rappresentante della suprema corte costituzionale ha ritirato il proprio rappresentante dalla commissione prima del voto, gettando ulteriori dubbi sulla legittimità di questa e delle sue deliberazioni.

Sono già 20, su 100, ad essersi ritirati dall’organo incaricato di redigere la nuova carta fondamentale egiziana, così minandone sempre più la legittimità in vista del 10 aprile, quando la corte amministrativa del Cairo dovrà pronunciarsi sulla sua legalità.

(fm)

I nostri Editori

Riforma lavoro: giovedì sciopero generale in Spagna

Scontri nel sud della Libia. Altro che pacificazione