Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Yemen. Raid contro Al Qaeda

Nonostante la transizione in Yemen si sia svolta in maniera relativamente incruenta, grazie alla decisione del presidente uscente Ali Abdullah Saleh di trasferirsi "spontaneamente" all'estero, siamo lontani da una reale pacificazione.

Il nuovo governo e le forze tribali, pare anche sostenute dai droni USA, stanno conducendo una dura offensiva per liberare il paese dall’ingombrante presenza di Al Qaeda: negli ultimi scontri le forze yemenite hanno ripreso il controllo di Al-Mallah, nel sud del paese, infliggendo al nemico serie perdite il cui ammontare è stimato intorno alle quaranta unità. Le notizie sull’accaduto, stando alle agenzie di stampa, arrivano direttamente da ufficiali dell’esercito, che però hanno voluto trincerarsi dietro l’anonimato.

Dopo una prima fase di successi, facilitati dall’indebolimento del potere centrale, sembra si stiano prospettando tempi duri per Al Qaeda, almeno nella vecchia roccaforte yemenita.

(red)

I nostri Editori

Qatar: no all’estradizione del vicepresidente iracheno

Uscire dalla crisi? "Costerebbe il 2% della ricchezza globale annua"