Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Strage in Yemen

La transizione di potere in Yemen si era svolta in maniera relativamente incruenta, ma l’ombra di Al Qaeda, che vede minacciate le roccaforti che aveva nel paese, mina la fragile pace faticosamente conquistata.

Un attentato suicida ha ucciso, il 21 maggio, 96 militari, ferendone oltre 300, mentre preparavano la parata per il 22° anniversario della riunificazione del paese, e, dopo alcune ore di dubbio, è arrivata la puntuale rivendicazione di Al Qaeda.

L’atto deve essere inquadrato come reazione ai duri colpi subiti dall’organizzazione a seguito dell’offensiva del governo centrale, supportata dalla maggioranza delle entità tribali. Nonostante la coesione fra tribù e governo, esiste, però, un rischio di escalation della violenza e di acquisizione di consenso per Al Qaeda, dovuto alle crescenti intromissioni militari USA che cominciano ad essere sentite come qualcosa che va oltre il semplice supporto logistico militare allo stato arabo. 

(fm)

 

I nostri Editori

Putin si congratula col nuovo Presidente serbo

È uscito il mensile di Maggio 2012 - anno 5 - Numero 44