Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Crollo azioni Facebook: Morgan Stanley sotto accusa

A quanto sembra non c'era solo la solita smania generalizzata di speculare, dietro l'inattesa debacle fatta registrare dalle azioni di Facebook a partire da venerdì scorso, giorno del loro ingresso sul mercato. L'ipotesi, che sta già comportando delle iniziative legali, è che gli analisti di Morgan Stanley abbiano fissato un prezzo di collocamento troppo elevato rispetto ai dati contabili dell'azienza, omettendo di diffondere in modo adeguato le informazioni in loro possesso e traendo così in inganno gli investitori.

La banca, manco a dirlo, rigetta le contestazioni.

(leggi la notizia)

I nostri Editori

Israele: Iran nel mirino, nonostante gli accordi

Lo Stato, bontà sua, inizierà a pagare i fornitori