Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Lega: via dal Parlamento, forse

Visti i tempi difficili, dallo scioglimento dell’alleanza col PdL di Berlusconi agli scandali recenti e alla debacle alle Amministrative, Maroni & C. accarezzano l’idea di cambiare radicalmente strategia e di ritrovare almeno un po’ del movimentismo – e della credibilità – delle origini.

Ecco dunque l’ipotesi, già prospettata negli ultimi tempi sia da Umberto Bossi che da Matteo Salvini, di non prendere parte alle prossime Politiche, rinunciando a priori a essere presenti nel parlamento nazionale. Una ritirata strategica che avrebbe lo scopo di rigenerare il partito, sottraendolo ai tipici vizi della politica “romana” e restituendolo a un rapporto più stretto con le realtà territoriali.

Come sottolinea Maroni, però, «è una decisione che può prendere solo il congresso».

 (qui la notizia)

I nostri Editori

M5S: altre scintille sul blog di Grillo

Roma. La follia della nuova discarica