Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

DRAGHI: «LE BANCHE FANNO SOLO LE BANCHE»

Il governatore della Bce scarica sulla politica la responsabilità dell’uscita dalla crisi

Il discorso arriva nel corso di un’audizione al Parlamento europeo. E il messaggio è preciso: la Bce, al pari di ogni altra banca, ha come unico obbligo la cura dei propri interessi.

Dice Draghi: «Non possiamo riempire la mancanza di azione sul fronte dei conti pubblici. Non è il nostro mandato, né il nostro dovere. Non possiamo intervenire neppure sul fronte strutturale, noi ci occupiamo di politiche monetarie».

Potrebbero sembrare parole di buon senso: la Bce che non vuole interferire con le decisioni dei governi.

Sono dichiarazioni subdole, invece. Le «politiche monetarie», infatti, sono appunto “politiche”. E ciò che Draghi esclude non sono le interferenze, o persino i diktat, ma solo la condivisione degli oneri. Come al solito.   

 

I nostri Editori

Nato, sette guerre chiamate con furbizia "operazione di pace"

Via libera del Senato alla riforma del lavoro