Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Iran. Sanzioni selettive USA

Le feroci sanzioni USA sul petrolio iraniano non sono indiscriminate, ma esentano dalle ritorsioni di Washington le nazioni amiche o utili su altre scacchiere.

È il caso di India e Corea del Sud, utili per il piano di accerchiamento della Cina, o, soprattutto, della Turchia, fedele alleato nella caucasica guerra del gas e ancor più in Medio Oriente.

Lo stesso trattamento era stato applicato anche ad altri paesi come premio per aver ridotto significativamente le importazioni, in ossequio al diktat statunitense, ed aver così in buona parte soddisfatto il desiderio di isolamento internazionale dell’Iran.

Per certi versi si può anche notare un limite nell’efficacia delle sanzioni economiche, che talvolta rischiano di colpire i sanzionatori più del sanzionato. Se non è possibile concretizzare la minaccia in un’azione che arriva fino in fondo, l’arma si smussa e non sortisce alcun effetto, almeno sull’obiettivo principale, mentre può trasformarsi in uno strumento di controllo sugli stati chiamati ad adottare le sanzioni. 

(fm)

I nostri Editori

Yemen. Continua l’offensiva contro Al Qaeda

Crisi: Lagarde, disoccupati sono 200 mln