Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

LA COSIDDETTA “GRANDE VITTORIA” DI MONTI

I media suonano la grancassa: l’asse Italia-Francia piega la Germania. Ma è la Bce a tirare i fili

Puntuale, arriva la dichiarazione delle Merkel: «I paesi i cui bond verranno acquistati dai fondi Esm/Efsf dovranno rispettare condizioni che saranno verificate dalla troika Ue-Bce-Fmi». Altro che festeggiamenti, e ottimi accordi, dunque.

I giornali titolano che quella di ieri è stata una vittoria di Mario Monti, ma le cose in realtà stanno diversamente. Prima la notizia: l'accordo raggiunto, a quanto pare, prevede a grosse linee che da ora in poi vi sarà un intervento diretto del Fondo Salva Stati per andare a calmierare gli spread eventualmente in salita dei Paesi in difficoltà. Una sorta di soluzione per intercettare le situazioni più acute. Questo il punto centrale, a quanto si sa al momento, della riunione fiume di ieri. Trovate le cronache su ogni giornale, dall'asse Monti-Hollande al viso ceruleo della Merkel all'uscita dalla riunione a notte fonda.

Un bell'accordo? Non diremmo, e vediamo il perché, che è unico, ma essenziale.

 

di Valerio Lo Monaco

(nel Quotidiano)

I nostri Editori

Sanità USA: Obama non ha nulla da festeggiare

Il mostro Karadzic assolto dalle accuse di genocidio