Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Mubarak paga per tutti, ma non per tutto

Sempre più beffata la “rivoluzione egiziana”, stretta fra la permanenza al potere degli uomini dell’Ancién regime e l’arrivo della Fratellanza musulmana, anche dopo la punizione del capro espiatorio assoluto: Hosni Mubarak.

Il tribunale ha condannato l’ottantaquattrenne ex presidente, come mandante delle stragi che hanno insanguinato piazza Tahrir, insieme all’ex ministro dell’Interno Habib al-Hadly. I sei membri del Consiglio militare, però, sono stati assolti per mancanza di prove, essendo palese che fossero all’oscuro di tutto e siano stati il vecchio dittatore e il suo ministro i soli colpevoli, specie ora che l’ultimo primo ministro dell’era Mubarak potrebbe ancora vincere le elezioni ed assicurare la continuità del vecchio gruppo di potere.

 

di Ferdinando Menconi

(nel Quotidiano)

I nostri Editori

BILDERBERG 2012: ARRIVANO I NIPOTINI

LE BATTUTE DI SILVIO, LE ANSIE DI PASSERA