Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Svolta sul Phantom turco “abbattuto”

Possibile svolta sul Phantom turco che, stando alle dichiarazioni delle forze armate di Ankara, non sarebbe più «stato abbattuto dai siriani» ma che «i siriani affermano di aver abbattuto»: questo a seguito del fatto che nel relitto del jet non sarebbe stata trovata alcuna traccia di esplosivo, come dovrebbe se fosse stato abbattuto da un missile.

Si passa quindi ad evocare la tesi del problema tecnico o dell’errore umano, anche se andrebbe verificato se l’artiglieria lascia tracce di esplosivo al pari dei missili terra aria. Qualora così non fosse, sarebbe meglio per la Turchia passare alla versione errore/problema tecnico, piuttosto che dover ammettere che l’aereo era in missione nei cieli siriani dove è stato abbattuto, anziché, come ha sostenuto la Turchia, sopra le acque internazionali, dove si è poi inabissato.

Gli esami sul Phantom, comunque, non sono ancora completi, ma se dovesse essere confermato che non è stato a un missile a farlo precipitare la situazione cambierebbe radicalmente, così come dovrebbe cambiare il giudizio sull’operato di Ankara e Damasco.

(fm)

I nostri Editori

UN’ORDINARIA GIORNATA DI CRISI

Siria. O il cessate il fuoco, oppure «conseguenze»