Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Ben detto, commissario Montalbano

L’intervista è apparsa oggi sul sito della Stampa (qui) e contiene almeno un paio di passaggi degni di nota.

Lo spunto è il festival, dedicato ai documentari e organizzato da Luca Zingaretti, che si terrà il 15 e 16 settembre prossimi a Cortona, nuova sede dopo che la crisi del Monte dei Paschi ha cancellato i finanziamenti e costretto ad abbandonare Siena. La prima riflessione interessante, quindi, riguarda proprio l’utilità di questo genere di film, che altrove ha permesso exploit come quelli di Michael Moore ma che da noi è percepito come un prodotto marginale e prettamente televisivo: «Credo che la velocità con cui oggi veniamo informati grazie alle tante tecnologie innovative vada a scapito dell’approfondimento e della conoscenza. Abbiamo le notizie ma ignoriamo il contesto. Il documentario, che in Italia è ancora misconosciuto, è il mezzo più adatto per riempire quel vuoto».

La seconda annotazione, connessa alla carenza di fondi da destinare alle attività culturali, non è un giudizio altrettanto argomentato, ma appare comunque serio, e verosimile: «Un mio amico che si occupa di finanza sostiene che la crisi sarà durissima, che ancora non abbiamo raggiunto il fondo, che sarà la peggiore degli ultimi cento anni».

Peccato che la maggior parte dei lettori, probabilmente attratti dal solo fatto che Zingaretti è il celeberrimo interprete del commissario Montalbano, lo considererà nulla più di un timore come innumerevoli altri. Quattro parole in un’intervista estiva, da dimenticare un attimo dopo averle lette.

(fz)

 

I nostri Editori

SORPRESA: LA BCE PUÒ COMPRARE I BOND

Olimpiadi. E la tv inglese si scordò di Napolitano