Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Siria. L’Egitto di Morsi sbaglia indirizzo

Il Presidente e fratello musulmano d’Egitto, Mohamed Morsi, chiede «alla Russia e alla Cina di appoggiare il movimento del popolo siriano e di partecipare all’ottenimento dei loro obiettivi e cacciare questo regime». Richiesta legittima se non fosse che proprio Russia e Cina erano state le sole a sostenere il Piano Annan, l’unico intervento che mirasse a raggiungere quanto Morsi, a parole, sollecita.

Il Presidente egiziano avrebbe fatto meglio ad indirizzarsi ad altri, ma forse questi altri sono “amici” nel cercare di assicurare una vittoria dei “fratelli di Morsi”: che non coincidono necessariamente con “il popolo siriano”, nella guerra civile e religiosa che oppone sciiti e sunniti in Siria.

I nostri Editori

Caso Rachel Corrie: Israele assolve se stesso

Hollande vs Assad: la “chimica” dell’intervento