Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Monti: «Oggi peggio, domani meglio»

Alla fine lo riconosce, il presidente del Consiglio: «Il governo ha contribuito ad aggravare la congiuntura economica già difficile con i suoi provvedimenti». Senza neanche interrompersi, però, ribalta subito il dato di fatto in un titolo di merito: tali provvedimenti «serviranno ad un risanamento e ad una crescita duratura».

A fronte di tanta perizia e lungimiranza, il corollario è il solito. Bisogna rimboccarsi le maniche e darci dentro. Monti, che in queste cose è assai diretto, lo dice chiaro e tondo: «Ci aspettiamo, anzi esigiamo a nome del paese e dei cittadini che imprese e sindacati facciano qualcosa di più con il loro impegno congiunto».

I lavoratori sono avvertiti. Qui in Italia si sa benissimo chi ci rimette, quando le imprese e i sindacati filano d’amore e d’accordo e si mettono a fare «qualcosa di più».

I nostri Editori

Decreto Salute. Via un altro pezzo

La crescita? Massimo due anni, o giù di là…