Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

La Fornero fa la dura con Marchionne

Che pagliacciata

«Inaccettabile» chiudere gli impianti in Italia, secondo il Ministro. Come se potesse decidere del futuro di una azienda apolide come la Fiat. Ma ancora: «All'amministratore delegato abbiamo chiesto un impegno preciso: ci dica come intende cambiare i contenuti del piano Fabbrica Italia. Ci dica se e come sono state modificate le strategie di investimento del gruppo nel nostro Paese. Ci dica se e come sono mutati gli impegni occupazionali negli stabilimenti attivi sul territorio nazionale. Marchionne non può tirarsi indietro. Lo deve non tanto e non solo al governo e ai suoi azionisti, ma soprattutto ai lavoratori della Fiat, e a migliaia di famiglie che vivono grazie alla Fiat. E lo deve anche all'Italia..»

Giusto, perbacco. E mentre aspettiamo che Marchionne ci spieghi il tutto, visto che ci siamo, signora Fornero, lei invece ci spieghi cosa intende fare per tutti gli esodati ancora a spasso, per tutti i posti di lavoro non creati malgrado la sua mirabolante riforma. Ci dica cosa intende fare per la disoccupazione che sta aumentando e per tutte le altre fabbriche italiane che stanno chiudendo. Infine, per favore, ci dica cosa intende fare per tutte le piccole aziende a conduzione familiare e le partite Iva che chiudono a centinaia al giorno.

Ci dica, insomma, cosa pensa di fare dopo aver raso al suolo il lavoro nel nostro Paese.

I nostri Editori

L’ineffabile gestione USA del fracking: ora ci sono le supposte nucleari

Rassegna stampa di ieri (14/09/2012)