Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Auto: agosto a – 20%, in Italia

Un mercato che va male da tempo e che conferma la tendenza negativa anche nel mese appena concluso. In agosto le immatricolazioni sono diminuite del 20,2 per cento, che è un dato pressoché identico al 19,9 su base annuale. Rispetto a questa situazione di calo, i marchi del Gruppo Fiat arrivano a quasi 16.700 vetture, pari al 29,6 per cento del totale.

Le reazioni di Sergio Marchionne sono agrodolci: da un lato non si sorprende di un andamento che per quanto critico è stato «totalmente in linea con le previsioni», mentre dall’altro si rallegra che questa tendenza al ribasso sia «esattamente la direzione opposta rispetto al Brasile e al Nord America che ovviamente sono andati alla grande».

“Ovviamente”, forse, perché il Brasile è tuttora in crescita, anche se nell’ordine del 2-3 per cento annuo e quindi a cospicua distanza dall’impressionante + 7,5 del 2010, e perché negli Usa i carburanti costano meno della metà di quanto si pagano qui.

 

I nostri Editori

Bce e acquisto di bond: Draghi insiste

CHE RIVELAZIONE, FRAU MERKEL!