Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Belfast. Scontri fra repubblicani e polizia

Nell’Irlanda del Nord, a Belfast, una marcia repubblicana per la riunificazione dell’Isola è degenerata in violenti scontri che hanno causato il ferimento di 26 poliziotti, di cui solo tre, però, hanno reso necessario il ricovero in ospedale.

A causare le violenze il fatto che mentre per le parate protestanti viene concesso l’attraversamento dei quartieri repubblicani, lo stesso non succede quando sono questi ultimi a volere esercitare il diritto a manifestare. I dimostranti hanno quindi cercato di forzare il blocco messo in atto dalla polizia, ufficialmente per impedire che le opposte fazioni venissero a contatto.

Nonostante l’accordo di pace del Venerdì Santo del1998 la situazione nell’Irlanda del Nord è tutto fuorché normalizzata, anzi nell’ultimo periodo si sta assistendo ad una recrudescenza delle violenze. Nonostante le promesse, infatti, persiste la discriminazione verso repubblicani e cattolici, un abuso che lo Sinn Fein, chiamato a condividere il potere, non sembra in grado di riuscire a far superare.

L’unica consolazione è che in altri tempi, anziché feriti leggeri fra le forze dell’ordine, avremmo contato numerose vittime fra i manifestanti.

(fm)

I nostri Editori

Carbosulcis: fuori dai pozzi, per ora

Desmond Tutu contro Bush e Blair