Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

LE SCINTILLE DELLA RIBELLIONE

DI CHRIS HEDGES
informationclearinghouse.info

Sto leggendo e rileggendo i dibattiti tra alcuni dei pensatori più radicali del 19° e 20° secolo sul meccanismo dei cambiamenti sociali.
Non erano discussioni di tipo accademico, era una concitata ricerca di scintille di ribellione.

Vladimir Lenin ripose la sua fede in una rivoluzione violenta, un’avanguardia professionale, disciplinata e rivoluzionaria liberata da vincoli morali e, come Karl Marx, nell’inevitabile ascesa della condizione del lavoratore. Pierre-Joseph Proudhon insisteva sul fatto che un cambiamento graduale era possibile se dei lavoratori illuminati avessero assunto il controllo della produzione e avessero educato e convertito il resto del proletariato. Mikhail Bakunin predisse il crollo catastrofico del sistema capitalista, qualcosa a cui probabilmente assisteremo noi stessi oggi, e il sorgere dal caos di nuove federazioni autonome di lavoratori. Pyotr Kropotkin, come Proudhon, credeva in un processo evolutivo che avrebbe dato il volto ad una nuova società. Emma Goldman, insieme a Kropotkin, giunse a credere nell’efficacia della violenza e nel potenziale rivoluzionario delle masse. “La massa” scrisse poi con amarezza la Goldman verso la fine della sua vita passata a echeggiare Marx “pende dai suoi padroni, ama la frusta ed è la prima a urlare “Crocifiggilo!”

Leggi tutto

I nostri Editori

Infrastrutture: Italia peggio del Kenya

SCENE DI VITA IN AMERICA