Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Argentina. Scoperte le “liste nere” della dittatura

Il ministro della Difesa argentino, Agustín Rossi, ha reso noto lunedì il ritrovamento di 1500 documenti d’archivio tra i qual si trovano le liste di perseguitati politici tra 1973 e 1983. Tra i documenti trovati nella sede dell'edificio Condor, sede della Forza Aerea Argentina, si elenchi di militanti politici, musicisti, giornalisti ed intellettuali, "liste nere" nelle quali si leggono i nomi di 331 artisti, intellettuali e giornalisti perseguiti dalla dittatura militare. Tra i documenti ci sarebbero anche 280 verbali segreti della Giunta Militare ed un piano per governare fino a 1999.

Il Ministro ha spiegato che i documenti erano rimasti segreti per anni grazie anche a settori dell’informazione che appoggiarono la dittatura dal 1976 al 1982. Tra il 76 e 77, ha sostenuto il ministro, certa stampa ha infatti avuto un ruolo rilevante nella dittatura.

La Direzione Nazionale di Diritti umani del Ministero di Difesa, dal 2010 sta portando avanti un lavoro chiave nel recupero degli archivi militari. Tre squadre hanno scoperto e analizzato numerosi documenti. Ai primi di giugno circa mille persone coinvolte nell'ultima dittatura in Argentina che non risultavano tali, furono scovati grazie a questa indagine dei fascicoli militari. Di essi, 201 sono stati messi sotto inchiesta.

I nostri Editori

Podcast C'è qualcuno lì fuori? del 05/11/2013

Gibilterra: la Spagna risponde alle provocazioni britanniche