Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Mali, esercito del Ciad in azione

Le, lungamente attese, truppe africane sono entrate in azione in Mali: 1800 soldati dell’esercito del Ciad controllano la città di Kidal, ex roccaforte islamista nel nord del Paese. L’aeroporto della città è invece controllato dai francesi, che hanno appena ricevuto il rinforzo di due plotoni di paracadutisti.

Le truppe di terra francesi impegnate in Mali hanno raggiunto le 4000 unità, che superano di poco l’impegno africano nella crisi, attualmente di 3800 soldati, di cui solo 2000 fanno parte dell’intervento CEDEAO, denominato MISMA: i 1800 militari del Ciad non ne fanno infatti parte, pur agendo in coordinamento con questa.

Il tentativo di africanizzare il conflitto, allentando gli spettri di neocolonialismo, procede se pur a rilento e con forti ritardi. Solo le truppe del Ciad, tuttavia, sono entrate in azione, quelle della CEDEAO, che hanno brillato per la lentezza del dispiegamento, attendono ancora ulteriori rinforzi.

I nodi strategici principali sembrano essere ormai sotto controllo delle truppe che appoggiano i governativi, ma le regioni montuose non sono state ancora affrontate e risultano saldamente in mano agli insorti: il lavoro sporco deve ancora cominciare.

(fm)

I nostri Editori

Alitalia: primo, il “decoro aziendale”

Grecia: sciopero agricoltori, marittimi