Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Bahrein prove libere e arresti arbitrari

Entusiasmo in casa Ferrari: le rosse dominano le prove libere del Gran Premio e Massa stacca il miglior tempo, queste sono le principali notizie che giungono dal Bahrein. Solo lanci d’agenzia qua è là ci ricordano che nel paese è in corso una dura lotta per il riconoscimento dei diritti civili e che, per non turbare il regolare svolgimento della gara, sono stati compiuti numerosi arresti preventivi arbitrari.

Nonostante questo, sono in corso numerose manifestazioni che, malgrado i riflettori siano puntati sul paese, non riescono a perforare la cortina di silenzio imposto dal rombo delle Formula1: in Bahrein va tutto bene, là dov’è ormeggiata la 5° flotta degli esportatori di democrazia non possono esserci violazioni dei diritti umani.

Chi dispone dell’abbonamento Sky Formula1 può quindi fantozzianamente sbracarsi sul divano, apparecchiare frittatone di cipolla, birra familiare e predisporsi al rutto libero: quest’anno la gara non sarà cancellata. Nessuno disturberà lo spettacolo, al massimo i TG pre e post Gran Premio, se mostreranno violazioni dei diritti umani lo faranno con immagini di altri paesi e potrà lavarsi la coscienza indignandosi contro Assad o, al limite, preoccupandosi per il nucleare iraniano: in Medio Oriente solo loro possono essere additati come cattivi.

Le armi di distrazione di massa sono state dispiegate da tempo, la tentazione di citare banalmente il “panem et circenses” degli antichi imperatori romani è forte, ma sarebbe una citazione a sproposito: gli imperatori moderni offrono solo “circenses”, e a pagamento. Di “panem” non se ne parla.

fm

I nostri Editori

Iraq:bombe a moschee,7 morti e 34 feriti

La Repubblica di Goldman Sachs