Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Preparare la Resistenza non violenta

Beppe-Grillo-operaidi Paolo Bartolini - Megachip.

Abbiamo, insomma, un “nuovo” presidente della Repubblica. Napolitano, dopo un settennato catastrofico, si fa ancora garante della Casta e ricompatta attorno a sé centro-destra e centro-sinistra, con lo scopo – ormai sempre più chiaro agli italiani – di costruire un Governo di larghe intese che rimanga fedele, sulla pelle dei cittadini, ai diktat europei e alle politiche di austerità introdotte da Monti. Nel caos delle elezioni presidenziali, tuttavia, qualcosa di buono ci sembra che sia successo: in particolare è caduta una volta per tutte la maschera del Partito Democratico. La classe dirigente (giovane e vecchia) del Partito non intende minimamente rappresentare la propria base elettorale, bensì si preoccupa unicamente di stabilizzare lo stato di cose presenti, evitando qualsiasi trasformazione democratica dell’attuale assetto politico. Conservatori tutti d’un pezzo, che sfidano il ridicolo quando sostengono di aver lavorato per il Paese rendendo possibile la rielezione di Napolitano, un presidente che non ha mai difeso la Costituzione e ci ha imposto, senza democratiche elezioni, un Governo gradito alle elite finanziarie europee e d’oltreoceano.

Leggi tutto

I nostri Editori

Le agenzie fashion a caccia di anoressiche

Opposizione alla monarchia elettiva