Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Corea: "stranieri evacuate il sud"

«Pyongyang non vuole nuocere agli stranieri presenti in Corea del Sud», pertanto, come riporta l’agenzia ufficiale KCNA, «tutti gli stranieri si preparino a evacuare il Paese». L’invito, che venerdì scorso era stato fatto alle sole ambasciate, adesso viene esteso a tutti gli stranieri e la giustificazione addotta, l’incapacità di garantire la loro sicurezza dopo il 10 aprile, assume i toni di un ultimatum.

Mancano poche ore allo scadere di questo e i toni rendono sempre meno improbabile un conflitto termonucleare: quello di Pyongyang rischia di non essere un bluff, anzi l’allegoria pokeristica più propria sarebbe che, nonostante abbia una mano perdente, intende andare all’All in. 

Il Giappone, uno dei paesi minacciati di aggressione dal Comunismo dinastico e quello più sensibile alla minaccia atomica,  sembra intenzionato a reagire con estrema determinazione, come ha detto il premier Shinzo Abe: «Faremo quello che c‘è bisogno di fare. Il governo adotterà ogni misura possibile per proteggere la vita e la sicurezza». Intanto batterie antimissile Patriot vengono dispiegate nel centro di Tokio e la flotta è mobilitata.

Delle minacce nordcoreane vorrebbe invece profittare il vice presidente onorario della FIFA e uomo politico più ricco della Corea del Sud, Chung Moon-joon, che chiede che anche il suo paese possa dotarsi dell’arma nucleare, per non dover più dipendere da Washington per difendersi: la situazione sta insomma degenerando oltremisura.

 

I nostri Editori

Spagna: Moody's, rischia taglio rating

E' MORTA MARGARET THATCHTER, LA REGINA MADRE DELL’ AUSTERITÀ GLOBALE E DELLA FINANZIARIZZAZIONE