Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Nababbi in vacanza: che simpatici spendaccioni!

Bizzarrie da super ricchi, evidentemente. E tipico argomento per uno di quei pezzetti, da leggere senza impegno, che aiutano a riempire le pagine dei giornali mainstream, soprattutto d’estate. 

La Stampa, infatti, titola «Elicotteri in spiaggia e gelati gusto oro. Alla Costa Smeralda l’Oscar del lusso» e il tono dell’articolo si mantiene sul filo della spigolatura fine a sé stessa. Che certe spese siano folli non lo si può negare, ma a prevalere è la curiosità. Del resto è prassi abituale, nell’ambito del gossip in formato vip: ma guarda quanto sono strambi, questi tizi, e quanto sono lontane le loro esistenze (i loro “stili di vita”, sic) da noialtri persone comuni. E tuttavia, in fin dei conti, che male fanno? Nessuno. Anzi: magari sono persino utili, nel concedere ai poveracci qualunque il lampo, l’indiscrezione, il fremitino, di un’occhiata a ciò che accade in quel loro mondo dorato…

Così, col sorriso complice che affratella la servitù e l’abitua a non drammatizzare, si sciorina un rapido florilegio di spese esorbitanti: da quella assurda ma ancora accessibile dei «succhi di frutta a prezzo d’oro: venti euro l’uno al Phi Beach di Forte Capellini, tra le rocce incantevoli di Baja Sardinia» a quelle assolutamente fuori portata che vanno dal “gelato-gioiello” (500 mila euro e oltre) al gioiello vero e proprio disegnato all’impronta dall’acquirente, nella fattispecie un arabo, e realizzato lì per lì (tre milioni e mezzo) e via scialacquando.

Ça va sans dire: altri e più ponderosi commenti risulterebbero, da parte del cronista, inopportuni e moralistici. E ancora più fuori luogo sarebbe l’ipotizzare il ritorno all’aliquota Iva sui beni di lusso, che era pari al doppio di quella ordinaria. Figurarsi: bisognerebbe modificare la normativa Ue e imporla a tutti i Paesi membri, manco fosse una cosa importante, e doverosa, come il Fiscal Compact…  

I nostri Editori

Rassegna stampa di ieri (25/08/2013)

GRECIA: L'ESPLOSIONE SOCIALE E' INEVITABILE