Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
La WebRadioNotizie, talk, live, e musica dalla redazione del Ribelle
Fondatore Massimo Fini - Direttore Responsabile Valerio Lo Monaco
  • Home
  • PAGINE ▼
  • Sezioni Sito ▼
  • WebRadio ▼
  • WebTV ▼
  • Mensile ▼
  • Info ▼
  • NEGOZIO
  • Il Ribelle Minuto per Minuto
  • Abbonamenti
  • Accesso Abbonati
  • Ai nostri Lettori
    giovedì
    ago292013

    La Siria e la terza guerra mondiale - Massimo Fini

    PrintView Printer Friendly Version

    EmailEmail Article to Friend

    Reader Comments (1)

    Non riesco proprio a capire come Obama ed i suoi falchi non si rendano conto che un attacco alla Siria rischia di portare il mondo sul baratro di un nuovo conflitto globalizzato.
    Non è la prima volta che quei geniacci degli statunitensi pensano di piegare una nazione con pochi giorni di bombardamenti a tappeto(Kosovo 1999),evidentemente non imparano mai,all'epoca i Serbi resistettero un centinaio di giorni prima di capitolare e servirono di lezione ai russi e far loro capire che dovevano cambiare strategia se non volevano finire disgregati in una moltitudine di staterelli(infatti da lì a poco venne cacciato l'alcolizzato Boris per far posto all'ex KGB Vladimir per ridare forza all'orso russo).
    Oggi le conseguenze potrebbero essere ancora più gravi,perchè attaccare la Siria è come dichiarare guerra a Hezbollah(Libano) ed a Theran,ovviamente se l'Iran entra in gioco figuriamoci se gli Israeliani staranno a guardare,allora la partita vedrà nuovi giocatori al tavolo,Turchia ed Arabia affiancheranno Israele?dubito almeno ufficialmente,la Russia invece molto probabilmente interverrà in difesa dei suoi interessi,la Cina non credo sia propensa ancora ad entrare in uno scenario di guerra.
    Comunque vada stiamo assistendo alla nascita di un Nuovo Ordine Mondiale e,come sempre,pretenderà un tributo di sangue dalla popolazione inerme.

    giovedì, agosto 29, 2013 | Registered Commenterdavide gaglione
    Per commentare è necessario essere abbonati
    Per poter commentare devi essere abbonato al giornale. Cosa che puoi fare in alto a destra, al link "abbonamenti".
    comments powered by Disqus