Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Massimo Fini ha torto? Sì!

Massimo Fini ha torto? Sì!

Sconcerto, delusione, amarezza. È quello che ha suscitato in noi – noi della Voce del Ribelle – la comunicazione apparsa oggi sul sito di Massimo Fini, e definita “avvertenza per i miei lettori”. Il testo è il seguente:

«Circola un libro, Editoriali Ribelli, a mia firma, ma che non è mio. Sono miei pezzi raccolti senza la mia autorizzazione, che non ho potuto controllare come non ho potuto controllare il titolo né la copertina. Risulta editato da SapinsBook.com-Maxangelo. Tutti i miei libri che non sono pubblicati da Marsilio, da Chiarelettere o, in passato, da Mondadori non sono miei ma azioni di pirateria editoriale che sono rese possibili dalla confusione che regna nel settore ma che sono illegali. E quindi passibili di querela per il risarcimento dei danni materiali e morali. Massimo Fini»

Sic. Parole che sembrerebbero venire da un perfetto sconosciuto, anziché dalla stessa persona con cui abbiamo collaborato a lungo, a partire da quell’ottobre del 2008 in cui uscì il primo numero del nostro mensile (di cui lo stesso Fini è stato per parecchi numeri l’editorialista principe e il direttore politico). E comunque anche in seguito, quando lui smise di collaborare stabilmente, ci sono state tante occasioni di mantenere vivo il rapporto: sia pubblicamente, e in particolare con i numerosi interventi da lui fatti nella nostra web radio, sia privatamente. Il libro stesso, del resto, non fa altro che raccogliere gli editoriali da lui scritti per La Voce del Ribelle. E lui stesso, si capisce, ne era informato da tempo: anche se, dobbiamo riconoscerlo, senza formalizzare il tutto nei termini di un’autorizzazione scritta.

È proprio per questo che la sortita odierna ci lascia attoniti. E addolorati. Con quelle sue espressioni insultanti e minacciose, che arrivano ad accusarci di «pirateria editoriale», Massimo Fini non fa torto soltanto a noi e al nostro lavoro, che è sempre stato all’insegna dell’impegno puramente ideale. Massimo Fini fa torto a sé stesso e alle tante e importanti battaglie che ha ingaggiato nel corso della sua lunghissima attività di giornalista e scrittore. Proprio lui – campione dell’antimodernità e dei valori prepolitici, ossia di un mondo in cui a sancire un’intesa basta una stretta di mano – prefigura denunce da lite condominiale. Azioni giudiziarie ai danni di chi, come noi, si batte a sua volta da anni e anni sulle sue stesse barricate. Senza nemmeno riuscire, spesso, a coprire le spese di gestione.

Federico Zamboni

Valerio Lo Monaco

I nostri Editori

Scuola sfasciata. Educazione perduta

Scuola sfasciata. Educazione perduta

"Perché volete farci paura?". Ecco il primo volume della Collana Le Logiche di SapiensBook. Di Tina Benaglio

"Perché volete farci paura?". Ecco il primo volume della Collana Le Logiche di SapiensBook. Di Tina Benaglio