All tagged ERT argentine

Sono nate a seguito del default di dieci anni fa. Un tentativo quasi disperato di autogestione, che invece ha avuto successo e che adesso viene preso a modello

di Davide Stasi 

Come qualcuno ricorderà, all’inizio degli anni 2000 si verificò in Argentina un collasso economico, frutto di politiche liberiste spinte, di pasticci valutari e di una gestione improponibile del debito pubblico. Molti imprenditori e investitori esteri portarono i loro capitali all’estero, e il risultato fu che piccole e medie imprese chiusero per la mancanza di risorse. Anche per questo la disoccupazione esplose, raggiungendo punte del 25%. In molti casi, i dipendenti delle società rimasti a spasso decisero di prendere in mano le attività, costituendosi in cooperative. La reazione degli ex proprietari non si fece attendere: tentarono, con l’aiuto della polizia e dello Stato, di liberare gli impianti occupati, ma con un successo solo parziale. Alcune delle cooperative riuscirono ad acquistare regolarmente le attività; altre misero in atto una resistenza a oltranza, organizzando occupazioni che in alcuni casi durano tutt’oggi.