All tagged marine le pen

A intervalli regolari e periodici, e a vario titolo, viene rispolverato il termine populismo, sempre connotandolo di valore negativo. In ordine di tempo gli ultimi casi si riferiscono alle parole di Donald Trump, candidato alle primarie repubblicane per le prossime elezioni negli Stati Uniti e alla ascesa, che appare inarrestabile, di Marine Le Pen in Francia con il nuovo corso del Front National.

Per quanto riguarda l’Italia il termine viene usato maggiormente per indicare spregiativamente tutti i richiami e i discorsi che i vari leader del centrodestra pronunciano da anni e, da ultimo, soprattutto per ogni messaggio politico proveniente dall’area del Movimento 5 Stelle. 

Dunque, la rottura fra Le Pen padre e Le Pen figlia è conclamata.

Jean-Marie Le Pen ha difeso l’operato del maresciallo Pétain nel governo collaborazionista di Vichy e ha definito le camere a gas “un dettaglio nella seconda guerra mondiale”.

Marine Le Pen ha preso le distanze da quelle dichiarazioni, accusando il padre di operare in modo da nuocerle politicamente, e ha escluso la candidatura del vecchio fondatore del Front National a presidente del dipartimento della Provenza.

Un “sospirino” di sollievo: è quello che hanno tirato i sostenitori dello status quo, dagli attori della politica alle comparse-claque dell’elettorato che gli dà retta, davanti ai risultati delle votazioni dipartimentali che si sono svolte in Francia domenica scorsa. A rassicurarli, almeno per il momento, è bastato il fatto che il Front National di Marine Le Pen non abbia compiuto l’ulteriore e temutissimo balzo in avanti, che nelle intenzioni della stessa Le Pen significava superare il 30 per cento.